menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Foggia ultima città d'Italia per efficienza dei Comuni, Cavaliere: "Bocciata l'intera attività di Landella"

Il candidato sindaco del centrosinistra sullo studio pubblicato oggi dall'Osservatorio Conti Pubblici dell'Università Sacro Cuore di Milano che vede il capoluogo dauno in fondo alla classifica

"Ultima in Italia. La qualità dei servizi pubblici garantiti dall'Amministrazione comunale foggiana condanna Foggia ad essere l'ultimo tra i capoluoghi di provincia italiani con più di 80.000 abitanti. Lo rileva l'Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani, coordinato dal professor Carlo Cottarelli, che avvalora quanto è scritto nero su bianco nel nostro programma per il futuro governo della città". Così il candidato del centrosinistra Pippo Cavaliere in merito allo studio pubblicato oggi.

Nello specifico, è stata totalmente bocciata la qualità dei servizi forniti, a partire dalla viabilità per arrivare ai servizi sociali. Praticamente, l'intera attività amministrativa. L'Amministrazione Landella ha speso quanto quelle dei comuni analoghi a Foggia, ma ha offerto ai foggiani la peggiore qualità d'Italia. Lo studio dell'Osservatorio conferma un altro dato costantemente negato da Landella: non è vero che il Comune non ha avuto le risorse finanziarie per amministrare e per farlo bene. La verità, che sostengo da mesi, è che l'Amministrazione comunale ha speso male i soldi che ha ricevuto grazie al 'salva enti'. Perché non basta spendere: bisogna saper spendere e Landella non l'ha saputo fare.

Questa ennesima e penosa condanna, però, ci mette di fronte un orizzonte potenzialmente positivo. La qualità dei servizi può migliorare a patto e condizione che ci sia una positiva revisione della spesa comunale, orientata alla razionalizzazione dei costi dei servizi e all'investimento in innovazione progettuale e operativa. Entrambi questi elementi mi sono chiari e sono chiaramente espressi nel programma di governo. Il resto sono chiacchiere e promesse da campagna elettorale che fa chi ha governato per 5 anni Foggia e ci lascia in eredità una serie di fallimenti e record negativi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento