Tra minacce e passi indietro, la Lega trova la quadra: ecco i tre assessori sul tavolo di Landella (forse)

Domani Landella potrebbe firmare i decreti con i tre nomi mancanti. Quello di Ursitti importo da D'Eramo e Casanova. Out La Torre e Viggiano. Da verificare se il compromesso scongiurerà eventuali mal di pancia

Potrebbe risolversi ad horas la querelle sulla nuova Giunta comunale. Nella giornata di ieri il sindaco Landella ha comunicato i primi nomi della Giunta, inizialmente composta da sei assessori, in attesa che lo scontro interno alla Lega giungesse a una soluzione. Che sembra vicina. 

Già nella giornata di domani il primo cittadino potrebbe firmare i decreti e completare la squadra con i tre nomi mancanti. Il partito salviniano, dopo le fibrillazioni dei giorni scorsi, sembra aver trovato l'intesa su Nicoletta Miranda - avvocatessa e sorella di Luigi -, Marina Corvino - che alla comunali si candidò in ticket con Salvatore De Martino, terzo più suffragato dopo Di Fonso e Fiore - e soprattutto Raimondo Ursitti. 

Su quest'ultimo ci sarebbe stato il diktat del partito di D'Eramo e Casanova, che avrebbero minacciato espulsioni. Diversa sorte sia per Paolo la Torre che per Antonio Vigiano, rispettivamente primo e secondo dei non eletti, lasciati loro destino fuori dall'aula. 

Naturalmente ora c'è da capire se il compromesso metta al riparo da eventuali 'mal di pancia' di alcuni pezzi grossi, a cominciare da mister preferenze Massimiliano Di Fonso (che non ha ottenuto la presidenza del consiglio finita a Iaccarino) e Alfonso Fiore (che da sempre ha spinto per l'ingresso in giunta di Gianfranco Fariello). 

Ecco perché il primo cittadino chiederà che l'intero gruppo consiliare sottoscriva l'ok ai tre nominativi ai quali saranno conferite le deleghe non ancora assegnate (urbanistica, servizi sociali, sicurezza e polizia municipale). Se l'intesa mette al riparo l'aula e la maggioranza Landella lo si capirà nelle prossime ore

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Tentato omicidio davanti a un bar, estrae pistola e apre il fuoco per un debito di droga: fermato pregiudicato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento