Colpo di scena in casa Lega: scatto in avanti di Vigiano, è lui il secondo dei non eletti

Il capogruppo uscente della Lega potrebbe ora ritornare tra i banchi del Consiglio comunale, terzo Raimondo Ursitti, che viene dato però in pole per un assessorato

Colpo di scena in casa Lega, a Foggia. La proclamazione degli eletti ha cambiato le carte in tavola e rischia di compromettere quegli equilibri politici che si sta cercando con fatica di raggiungere nel confronto tra partito e gruppo consiliare.

A differenza di quanto scritto sino ad oggi, non sarebbe più Raimondo Ursitti il secondo dei non eletti bensì Antonio Vigiano, capogruppo uscente, che si piazza direttamente dopo Paolo La Torre con 476 preferenze. Ursitti staccato di 7 voti, si ferma a 469 voti.

"Apprendo con soddisfazione la notizia e attendo evoluzioni da parte del partito per ciò che concerne le operazioni in atto per la formazione della giunta e l'eventuale ingresso dei non eletti" dichiara a Foggiatoday l'avvocato Vigiano. Della serie, ora si ragiona anche con me. Ursitti viene dato in queste ore in pole per un assessorato nell'esecutivo Landella. L'avanzamento di Vigiano, ora, non può non essere tenuto in considerazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento