Al ballottaggio c'è chi andrà a votare ma annullerà la scheda: sono quelli di Forza Nuova (delusi da Mainiero)

Per Forza Nuova, "Foggia è come un condannato a cui viene chiesto come vuol morire se con la sedia elettrica o con un iniezione letale, e mentre davanti ai bar ci si arrovella sul modo più indolore"

Carlucci e Fiore

In occasione del prossimo ballottaggio per eleggere il sindaco di Foggia, Forza Nuova invita i propri elettori e simpatizzanti a recarsi al voto ed annullare la scheda, "in quanto i personaggi in oggetto, ma ancor di più chi li circonda, non godono della nostra fiducia politica".

E ancora: "Le espressioni governo di salute pubblica, il meno peggio, il turarsi il naso, sono concetti che tanto erano cari alla peggior Democrazia Cristiana consociativa ed affaristica, quella dei Gava, dei De Mita e dei Cirino Pomicino, ed in entrambi gli schieramenti di questi esempi poco gloriosi ne abbiamo tanti"

Per Forza Nuova, "Foggia è come un condannato a cui viene chiesto come vuol morire se con la sedia elettrica o con un iniezione letale, e mentre davanti ai bar ci si arrovella sul modo più indolore , noi metaforicamente invitiamo gli elettori a guardare in faccia i propri carnefici e rispondergli con un beffardo "fateci una sorpresa", quindi la nostra non è una scelta modello Ponzio Pilato, la nostra è una dichiarazione di guerra politica"

I forzanovisti promettono che saranno "il governo ombra della città, ad ogni provvedimento scellerato seguirà protesta e contestualmente ci sarà una  proposta, Ci sorprende infine che il candidato sindaco Mainiero sia propenso a sostenere il candidato sindaco di centrosinistra al ballottaggio, a Mainiero avevamo creduto ed avevamo dato ai nostri elettori indicazioni di voto al primo turno, in quanto lui parlava di consociativismo dei due schieramenti più volte dimostrato in Consiglio comunale negli ultimi cinque anni ed aveva affermato anche pubblicamente che non avrebbe sostenuto nessuno. Dovrebbe spiegare non a noi, ma ai suoi elettori, come possa dissolversi questo consociativismo dall'oggi al domani soprattutto guardando chi nel centrosinistra entrerà in Consiglio comunale, ovvero quelli del sacco di Foggia che all'ombra del decennio Ciliberti-Mongelli guidarono l'assalto alla diligenza ed all cassa del Comune di Foggia, di quell'assalto ne paghiamo ancora oggi le conseguenze".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento