Comunali Foggia 2014

La smisurata fiducia di D’Emilio in Landella: “Sindaco per e tra la gente”

D’Emilio: “Vittoria giunta anche grazie al supporto convinto ed instancabile di coloro che hanno creduto nella svolta, tra cui tutti gli elettori del Nuovo Centro Destra ai quali esprimo profonda gratitudine”

In una nota diramata agli organi di stampa, Ciccio D’Emilio (NCD) traccia il bilancio definitivo delle amministrative appena conclusasi, ponendo l’accento sulla spinta unitaria che ha animato l’NCD e l’intera squadra capitanata da Landella uscito vittorioso dal confronto con Marasco.

FRANCESCO D’EMILIO | “Ho sempre creduto che Franco Landella fosse l’uomo giusto per intraprendere e guidare proficuamente il cammino, certamente non agevole, che conduce alla rinascita di Foggia e la sua vittoria, giunta anche grazie al supporto convinto ed instancabile di coloro che hanno creduto nella svolta, tra cui tutti gli elettori del Nuovo Centro Destra ai quali esprimo profonda gratitudine: un risultato che mi inorgoglisce e concretizza la giusta gratificazione per il nostro neonato partito che, insieme alle altre forze politiche della coalizione, ha lavorato alacremente fino all’ultimo giorno disponibile per il raggiungimento dell’obbiettivo comune, denotando uno spirito di squadra encomiabile, antitetico alla frammentazione interna al centrosinistra.

Il Nuovo Centro Destra ha dato dimostrazione di grande affidabilità e coesione, coniugando l’esperienza politica di amministratori navigati con l’entusiasmo innovativo di giovani new entries di sicuro affidamento, per un cocktail esplosivo rivelatosi, numeri alla mano, essenziale per la vittoria finale di Franco Landella. Ora ci sarà da rimboccarsi le maniche, ognuno nel proprio ruolo e continuando come fatto finora a prediligere il bene comune rispetto ai personalismi, per supportare il sindaco nel compito, graduale, di risollevare le sorti della città attraverso una programmazione seria e sostenibile che sia in grado di colmare, nel lungo periodo, le lacune che sviliscono molti settori strategici.

L’astensionismo registrato nel secondo turno ha evidenziato una sfiducia ormai cronica nella classe politica. E’ anche per smentire quella fetta di cittadinanza non recatasi alle urne che Franco Landella dovrà fare un ottimo lavoro, continuando ad ascoltare (come ha sempre fatto) le istanze dei foggiani, in sinergia con associazioni e sindacati: per affrontare e vincere le criticità sarà importante, tuttavia, che anche i foggiani supportino il sindaco nelle scelte del nuovo corso. C’è una condivisibile voglia di cambiamento e profonderemo tutta la passione e le energie possibili per realizzarlo: la fiducia nella sagacia amministrativa e nelle doti umane di Landella è smisurata, l’impegno dell’NCD anche.”


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La smisurata fiducia di D’Emilio in Landella: “Sindaco per e tra la gente”

FoggiaToday è in caricamento