rotate-mobile
Comunali Foggia 2014 Strada del Salice Nuovo

Trivellazioni Salice, Marasco: “Serve salto di qualità nei processi partecipativi"

“Fare spallucce rispetto a certe scelte innovative significa non cogliere il nuovo modo di governare che ci mette tutti in discussione, costringendoci a decisioni che siano assunte rendendo trasparenti e leggibili tutti gli elementi in gioco”

Il candidato sindaco di Foggia per il centrosinistra, Augusto Marasco, a margine della conferenza di servizi per le trivellazioni per la ricerca di idrocarburi al Salice, a cui stamattina ha partecipato come uditore, ribadisce il senso della “forte indicazione emersa sin dal confronto delle primarie del 9 marzo e che tiene banco nel dibattito politico nazionale da almeno due anni, come dimostrano le grandi mobilitazioni trasversali sollecitate da Matteo Renzi e dal Movimento 5 Stelle anche qui a Foggia”.

Il rinnovamento è un’urgenza non una lista dei buoni e dei cattivi. Abbiamo il dovere di essere all’altezza dei tempi nuovi sia con il progetto che con la qualità delle persone da coinvolgere, anzitutto sfruttando appieno l’opportunità di portare più donne dentro l’istituzione municipale, offerta dalla doppia preferenza che si può esprimere solo se si vota una candidata e un candidato al consiglio comunale.

L’esperienza di stamattina nella sede della Provincia dimostra quale più maturo livello di competenze nei processi di governo sia necessario per interpretare davvero il diffuso bisogno di partecipazione piena e consapevole: da un lato una grande azienda che lavora in un settore nazionale strategico chiede un confronto moderno ed è lasciata a bagnomaria per troppo tempo, dall’altro una cittadinanza avvertita che non si beve troppo frettolose rassicurazioni né improvvisati difensori civici, dall’altro ancora una pubblica amministrazione che deve imbastire seri momenti partecipativi e avere uno sguardo d’insieme sui suoi stessi strumenti di programmazione.

Quest’ultima considerazione è emersa quando, fuori dal verbale dell’incontro, Marasco è intervenuto per ricordare alcune scelte legate a nuovi metodi di analisi e valutazione ambientale di piani e progetti, oggetto di una Conferenza internazionale organizzata l’anno scorso a Foggia, e al progetto basato su sostenibilità a nuove tecnologie di comunicazione e di rete, candidato al bando regionale sulle Smart Cities.

Fare spallucce rispetto a certe scelte innovative significa non cogliere il nuovo modo di governare che ci mette tutti in discussione, costringendoci a decisioni che siano assunte rendendo trasparenti e leggibili tutti gli elementi in gioco. Ecco perché il mio appello al rinnovamento segnala un’urgenza vera che sottopongo anzitutto alla cittadinanza chiamata al voto del 25 maggio, nel rispetto della storia delle persone e dell’autonoma elaborazione delle organizzazioni politiche chiamate a interpretarne il senso con le scelte più appropriate”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trivellazioni Salice, Marasco: “Serve salto di qualità nei processi partecipativi"

FoggiaToday è in caricamento