Tour di Miranda tra i luoghi simbolo di Foggia: prima tappa il Teatro Giordano

Chiuso da otto anni, il restauro del Teatro è stato segnato da sciatteria, scarsa organizzazione, intoppi burocratici. Questa sera presentazione dei candidati consiglieri, Domenico D'Addario e Simona D'Antuono

Luigi Miranda al Teatro Giordano

Conferenza stampa, questa mattina, del candidato sindaco Luigi Miranda. La prima delle cinque tappe del viaggio fra i luoghi simbolo della città della lista che sostiene la candidatura del giovane avvocato a sindaco di Foggia, ha avuto come splendido sfondo il Teatro Umberto Giordano, simbolo forzato e controverso della decadenza della città di Foggia.

“Chiuso da  otto anni, il restauro del Teatro è stato segnato da sciatteria, scarsa organizzazione, intoppi burocratici. La città reclama la sua riapertura  non solo per recuperare il suo più importante contenitore culturale, ma come volano delle politiche culturali, fonte di sviluppo economico. Basti pensare all'indotto turistico, allo sviluppo e all'applicazione di nuove tecnologie, alle nuove professioni che si potrebbero creare. La cultura fa mangiare, e non è un lusso. Così come non è un lusso il Gino Lisa, seconda tappa del tour, il prossimo 16 aprile”.

Intanto da oggi è on line il sito www.mirandasindaco.it, che contiene la biografia de candidato sindaco, i punti salienti del programma, la galleria dei candidati della lista e la rassegna stampa.

Si terrà questa sera, invece, alle 19 in Viale degli Artigiani 7, l'inaugurazione del comitato elettorale dei candidati consiglieri Domenico D'Addario e Simona D'Antuono. L'imprenditore D'Addario, favorevole ad un impegno politico attivo, ha condiviso questo progetto con tutta la sua famiglia e i suoi collaboratori aziendali, e dice: "Mi dedicherò a questa campagna elettorale con tutto l'impegno possibile, perché come cittadino voglio aderire ad un progetto di cambiamento radicale, per una città più ordinata, amministrata con metodo, con correttezza e onestà. Per una città che possa invertire le tendenze nazionali e possa diventare una città invidiata da tutti. Un progetto di cambiamento che contribuisca ad innescare un processo di sviluppo imprenditoriale finalizzato a creare un nuovo indotto economico e commerciale che possa offrire nuovi posti di lavoro e migliorare l'economia pro capite cittadina".

Simona D'Antuono, 27 anni, impegnata socialmente con il servizio civile, prossima alla laurea e volontaria di diverse associazioni locali praticamente dall'età dell'adolescenza. "Intendo impegnarmi in questa campagna elettorale perché ho a cuore soprattutto la sicurezza delle donne in città un miglioramento della mia città a livello di vivibilità, vorrei che soprattutto l'illuminazione pubblica fosse migliorata per garantire una maggior sicurezza soprattutto nelle zone periferiche. Mi piacerebbe che donne, giovani, bambini e anziani potessero tornare a passeggiare in tranquillità sul viale della stazione, a Parco San Felice, nella villa Comunale, e a viaggiare sui mezzi pubblici senza il rischio di incorrere in pericoli di qualsiasi genere, anche grazie ad una presenza più costante delle Forze dell'Ordine sul territorio. Mi batterò per questo e per altri temi come l'educazione, la famiglia e la scuola".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento