Strutture sportive e spazi sociali abbandonati: le risposte dei candidati sindaco

Le risposte di Franco Landella, Augusto Marasco, Leonardo Di Gioia, Luigi Miranda, Lucia Lambresa, Vincenzo Rizzi, Gianfranco Piemontese, Domenico Fiano e Giuseppe Martorana

Anfiteatro Mediterraneo

LUIGI MIRANDA, CANDIDATO SINDACO DELLA LISTA ‘MIRANDA SINDACO’

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Durante il nostro tour siamo stati allo stadio Zaccheria che da 25mila è ridotto a 3mila posti con il rischio concreto per la prossima stagione di Lega Pro. Anche in questo caso mi pare di aver capito che qui si sono perse molte documentazioni, mi viene da pensare quindi che c’è sempre la politica di quei dinosauri che hanno fatto i loro interessi e che hanno probabilmente voglia di nascondere qualcosa. Dei restanti palazzetti faremo una ricognizione generale e istituiremo una consulta permanente con gli amministratori, i soggetti dello sport e le associazioni, che però devono avere la capacità sportiva ma soprattutto economica per la manutenzione e la gestione. Non si possono affidare le strutture agli amici degli amici.

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fa?

Premetto che in molti quartieri mancano centri aggregativi per i giovani e per gli anziani. Poi, considerando come è ridotto il Parco San Felice, cannibalizzato, vandalizzato e saccheggiato, vedo bene l’affidamento ai privati e ribadisco lo stesso concetto espresso per le strutture sportive.

AUGUSTO MARASCO, CANDIDATO SINDACO DEL CENTROSINISTRA

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Si, ma alle associazioni che non hanno unicamente lo scopo di lucro

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fai?

Sto seguendo questa campagna di sensibilizzazione. Significa innanzitutto intercettare fondi per ristrutturare ed adeguare le strutture agli standard previsti dalla legge. Dopodichè farò un avviso pubblico in cui tu, per godere di quella struttura, mi devi dimostrare che sei in condizioni di assicurare un piano economico che deve dimostrare che produci occupazione, oltre alla manutenzione ordinaria e straordinaria. Quindi va fatta una differenza tra chi produce occupazione e chi è animato da una volontà diversa.

DOMENICO FIANO, CANDIDATO SINDACO ONDA DEL POPOLO

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Penso anche allo Stadio Zaccheria, con soli 3500 posti. Una gestione mista.

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fai?

Il Comune deve ripristinarli prima e poi darle alle associazioni, ma non ai gruppi di potere.

LEONARDO DI GIOIA, CANDIDATO SINDACO ‘LEONARDO DI GIOIA SINDACO’

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Per formazione politica e culturale sono favorevole al protagonismo dei cittadini, sia in forma singola che associata. Ma questo non può e non deve diventare una forma di privativa. I beni pubblici devono comunque essere utilizzati per la comunità, ed il ruolo dei privati deve svolgersi nell’ambito di procedure lineari e partecipate.

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fa?

Parlo con il Collettivo 0881 e chiedo a coloro che ne fanno parte di illustrarmi il loro progetto. Il protagonismo dei cittadini e il loro spirito di iniziativa sono il primo ingrediente di una città dinamica. Dobbiamo però essere capaci sempre di contemperare i diversi interessi. Guardo con simpatia alla voglia di riappropriarsi di certi spazi, specie da parte dei giovani. L’importante è operare nel pieno rispetto delle leggi.

GIUSEPPE MARTORANA, CANDIDATO SINDACO ORDINE NUOVO NAZIONALE

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

L’affidamento ai privati mi preoccupa sempre perché il privato non tende a dare un buon servizio, ma piuttosto tende ad avere un buon riscontro economico. In caso di affidamento ai privati ci dovrebbe essere ugualmente un controllo rigoroso da parte dell’amministrazione comunale

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fai?

Se parliamo di cultura e spettacolo è impensabile poter dare in gestione una struttura a un’associazione che come prima cosa ci mette la stelle delle Brigate Rosse o dell’anarchia. Bisogna fare un distinguo delle associazioni, pertanto i luoghi dismessi possono essere dati ad associazioni che devono avere però delle caratteristiche precise e dei fini ben stabiliti.

VINCENZO RIZZI, CANDIDATO SINDACO DEL MOVIMENTO 5 STELLE

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Io preferirei che a gestirli fosse il Comune con una partecipazione più trasparente e aperta dei soggetti che vogliono fare sport a Foggia

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fai?

Su questo sicuramente, ma ovviamente ci sarà necessità di censire queste associazioni che devono dare delle garanzie oggettive. Daremo possibilità, spazi e contribuiremo alla crescita delle associazioni

GIANFRANCO PIEMONTESE, CANDIDATO SINDACO ‘FOGGIA A SINISTRA’

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Si dovrebbe immaginare a una sinergia tra le varie associazioni sportive, senza che però vadano a lucrare. Il problema è la manutenzione e la sicurezza. Si parte dalla gestione pubblica alla collaborazione con le società sportive, che però devono garantire alcune ore di fruizione al pubblico.

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fai?

Farei una ricognizione di questi spazi sociali abbandonati e di fronte alle richieste farei dei bandi. Non si può essere indifferenti alla protesta dello 0881, perché pongono una problematica chiara. Ma per affidare uno di questi spazi a un collettivo piuttosto che a un’associazione ho necessità di sapere chi sono, cosa fanno. E poi, cosa importante, preciso che la Corte dei Conti non ti fa passare niente.

FRANCO LANDELLA, CANDIDATO SINDACO DEL CENTRODESTRA

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Dobbiamo cedere gli impianti a quei soggetti che hanno dimostrato competenze e qualità tali da portare il nome di Foggia in campo nazionale e internazionale, perché anche nello sport bisogna avere una filosofia imprenditoriale. Il Comune non è in grado di caricarsi sulle spalle la manutenzione ordinaria e straordinaria. L’obiettivo è che queste strutture funzionino. E poi cosi facendo promuoveremmo ancor più la cultura dello sport, che vuol dire socializzazione

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fa?

La prima cosa che farò è il recupero dei contenitori culturali. Devo seguire procedure trasparenti per la pubblicazione dei bandi al quale parteciperanno le associazioni. A chi presenterà un progetto sostenibile e credibile, affideremo queste strutture.

LUCIA LAMBRESA, CANDIDATO SINDACO DELLA LISTA ‘LUCIA LAMBRESA SINDACO’

E’ per la gestione pubblica dei luoghi dello sport oppure preferirebbe affidarli ai privati?

Sono per un bando pubblico per l’affidamento della gestione ai privati, a chi però fa lo sport lo fa veramente e con passione

Ci sono gruppi e comitati, non ultimo il Collettivo 0881, ai quali piacerebbe persino prendere in gestione spazi sociali abbandonati. Diventa sindaco cosa fa?

Prima ancora dell’affidamento in gestione farei un censimento dei luoghi, la verifica delle condizioni di agibilità e attivare un bando pubblico sulla scorta di un progetto che serve alla città. Non sono mai stata d’accordo sulle occupazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento