Comunali Foggia 2014

Sconti, tagli e riduzioni: così Miranda è pronto a rivoluzionare il Piano Parcheggi

“Altro impegno sarà quello di abolire la sanzione amministrativa per chi sfora il tempo di parcheggio, prevedendo la possibilità di integrare la somma dovuta”

È necessario rivedere il piano parcheggi. Per Luigi Miranda, candidato sindaco di Foggia a capo di una Lista Civica “l’automobilista non è un limone da spremere. Sarà rivisto il Piano parcheggi, con la diminuzione del numero degli stalli a pagamento, la  riduzione del costo del tagliando nelle zone periferiche e l’abolizione del pagamento nella zona circostante l’ospedale. Altro impegno sarà quello di abolire la sanzione amministrativa per chi sfora il tempo di parcheggio, prevedendo la possibilità di integrare la somma dovuta”.

Le proposte, già contenute nel Programma della Lista Miranda Sindaco, continuano ad essere di stretta attualità, alla luce delle polemiche che continuano ad accompagnare il piano della sosta tariffata.  Un piano che non rispetta  gli elementari requisiti di equità e giustizia sociale. Troppe strisce blu,  troppo poche le strisce bianche, a detrimento delle migliaia di cittadini che non posseggono un box auto di proprietà e sono costretti a lasciare l’auto in strada. Bisogna ampliare il numero di parcheggi liberi – afferma Luigi Miranda – che devono essere pari o superiori rispetto a quelli a pagamento.

Quindi più stalli liberi, pari almeno a quelli a pagamento, e sosta gratuita nella zona degli Ospedali Riuniti, Maternità e Pronto Soccorso. “I cittadini si recano nelle strutture sanitarie più importanti della Città per gravi necessità personali o di un parente. Mi sembra un atteggiamento vessatorio e poco civile chiedere proprio a loro -  alle prese con problemi seri – il pagamento della sosta”.  Sconti importanti sull’abbonamento devono poi essere riconosciuti ai commercianti in prossimità dei loro esercizi commerciali. Un gesto di attenzione del Comune nei confronti di una categoria che soffre una grave crisi dei consumi, la concorrenza sleale, l’abusivismo.

Luigi Miranda, infine, risponde all’Associazione studentesca “Area Nuova”, che ha chiesto ai candidati sindaci di affrontare la questione dei parcheggi a pagamento diffusi nelle vicinanze delle sedi dei Dipartimenti  universitari  chiedendo, in particolare, se sia “equo oberare gli studenti foggiani di quest’ulteriore tassa, che si va ad aggiungere alla - già di per sé elevata -  contribuzione studentesca?”

“Una richiesta sacrosanta – la risposta del candidato sindaco Luigi Miranda, già studente dell’Università di Foggia - Gli studenti  dell’Ateneo e dell’Accademia di Belle Arti hanno diritto ad uno sconto sulla sosta tariffata, come già accade per gli abbonamenti al trasporto pubblico”. Per Miranda la sosta potrebbe diventare gratuita. “In collaborazione con l’Università, con la stessa Ataf – la società che gestisce la sosta tariffata – ed eventuali soggetti privati si potrebbe pensare ad un “pass” che garantisca la sosta agli studenti nelle zone centrali, o alla previsione di un determinato numero di stalli riservati agli studenti”. Un provvedimento doveroso, che si inquadra in quella serie di iniziative che trasformino sempre più Foggia in una città universitaria, attrattiva per gli studenti non solo per le eccellenze accademiche,  ma anche per la qualità dei servizi.  Una rimodulazione del servizio, quindi, che non metta però in discussione gli attuali livelli occupazionali, che vanno garantiti e difesi. “Una rimodulazione intelligente porterà ad una minore evasione della tariffa, garantendo quindi maggiori introiti e, quindi, anche l’aumento degli attuali posti di lavoro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconti, tagli e riduzioni: così Miranda è pronto a rivoluzionare il Piano Parcheggi

FoggiaToday è in caricamento