rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Comunali Foggia 2014

PD, Colangione: “Chi non si è impegnato in campagna elettorale eviti abusi del senno di poi”

“Errori ne sono stati commessi da tutti ed una serena analisi aiuterebbe tutti ad evitare di ripeterli e ci consentirebbe di affrontare la nuova consiliatura, distinguendoci da un già litigioso e instabile centrodestea”.

“Il Partito Democratico, ad ogni livello di rappresentanza, ha condiviso, sostenuto e rivendicato la strategia politica e finanziaria per evitare il dissesto del Comune di Foggia. Lezioni non ne meritiamo e non ne accettiamo da alcuno, perché senza i consiglieri e gli assessori comunali, i consiglieri ed i dirigenti regionali, i parlamentari del PD l’operazione coordinata con sagacia e intelligenza da Gianni Mongelli non avrebbe avuto un esito positivo”. Lo afferma Angelo Colangione, componente della segreteria provinciale, invitando “analisti e commentatori ad evitare l’uso e l’abuso del senno di poi, utile solo a chi non ha brillato per impegno e coerenza in campagna elettorale”.

“Nei 5 anni di Amministrazione Mongelli – continua Colangione – il PD ha lealmente sostenuto il sindaco, il suo programma e la sua Giunta, anche quando ha deciso di adottare una soluzione ‘tecnica’ rivelatasi non sempre efficace ed all’altezza del compito. Abbiamo privilegiato l’interesse della città alle soluzioni più convenienti sotto il profilo elettorale, pagandone lo scotto alle Amministrative, ed in campagna elettorale ci siamo impegnati a fondo per far fruttare il lavoro svolto in Consiglio comunale ed i sacrifici chiesti ai cittadini per rimettere in sesto finanze, struttura e servizi.

Lo abbiamo fatto indicando nuovi obiettivi e innovative prassi di governo, individuabili e realizzabili grazie ai risultati ottenuti ed alla correzione degli errori commessi nei 5 anni precedenti. E lo abbiamo fatto con la generosità necessaria a colmare le assenze di alcuni – a partire dai candidati alle primarie che non si sono candidati e si sono defilati venendo meno ad un preciso impegno politico sottoscritto davanti agli elettori – e ad evitare gli sgambetti di altri – compresi quegli assessori della Giunta Mongelli che si sono schierati con altri candidati ed hanno rapidamente dimenticato il sostegno avuto dalla politica per lo svolgimento del loro incarico.

Il nostro sforzo, però, è stato insufficiente; almeno fino a che non sarà dimostrato il contrario dalla opportuna e necessaria verifica giudiziaria dei risultati elettorali. Errori ne sono stati commessi da tutti ed una serena analisi aiuterebbe tutti ad evitare di ripeterli – conclude Angelo Colangione – Ancor più, ci consentirebbe di affrontare con maggiore forza e unità la nuova consiliatura, distinguendoci da un già litigioso e instabile centrodestra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

PD, Colangione: “Chi non si è impegnato in campagna elettorale eviti abusi del senno di poi”

FoggiaToday è in caricamento