rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Comunali Foggia 2014

Ufficializzato il ‘Patto a Misura di Foggia’. Augusto Marasco: “Sei impegni concreti”

Rigenerazione del centro storico, viabilità e mobilità urbana, commercio, presidio della polizia municipale e welfare da mantenere entro fine mandato, resi più stringenti e misurabili

Non teme di mettersi alla prova con obiettivi sfidanti, né tanto meno di ancorare la realizzazione delle proprie promesse a scadenze ben definite Augusto Marasco, l’architetto che corre per la poltrona di Primo Cittadino di Foggia sostenuto dalla coalizione di Centrosinistra.

Coerente con una campagna incentrata sulla concretezza e sulla misurabilità “in corso d’opera” dei punti qualificanti del programma elettorale, Augusto Marasco ha scelto il convegno d’apertura della quattro giorni “#inpiazza. All’altezza dei nostri sogni, a misura di tutti”, organizzata alla Villa Comunale, per ufficializzare i contenuti del suo Patto a misura di Foggia.

Sul puntuale adempimento dei sei impegni che costituiscono il Patto a misura di Foggia, e che riguardano la realizzazione entro il 2019 di importanti progetti per il rilancio del centro storico, la viabilità e la mobilità urbana, il commercio, la presenza in strada della polizia municipale e il welfare locale, il candidato sindaco del Centrosinistra intende essere valutato dai foggiani, mettendo sul piatto sia la credibilità personale sia la durata stessa del suo mandato in Corso Garibaldi.

Nel delineare il profilo di una Foggia più efficiente, aperta e “a misura di tutti”, Augusto Marasco ha indicato come punto di partenza l’impegno a ripristinare le condizioni di vivibilità e di fruibilità del centro storico, che in questi anni ha progressivamente perso residenti e attività economiche a vantaggio delle periferie.

L’intervento si articolerà su più livelli, a cominciare da quelle che Marasco ha definito come operazioni di “agopuntura urbana”. Si tratta di opere di bonifica, riqualificazione urbanistica e rigenerazione di piccole porzioni degradate del tessuto cittadino. Il candidato sindaco ha già individuato 14 spazi pubblici che necessitano di questo tipo d’intervento, lasciando per il resto ampia disponibilità a venire incontro alle segnalazioni dei cittadini.

Ancora più ambizioso è l’impegno a realizzare il progetto Duemilapassi, l’asse dello shopping lungo 2000 passi formato da Via Arpi e Corso Vittorio Emanuele che tenterà di battere il record di lunghezza detenuto dalla Strøget di Copenaghen. Portare a termine il progetto, infatti, richiederà una profonda revisione del sistema della mobilità nel centro storico di Foggia.

Da questo punto di vista, Augusto Marasco ha preso l’impegno di realizzare, nel giro di 2 mesi, 100 parcheggi e di modificare la circolazione nelle vie Manzoni e Sant'Antonio. Inoltre, l’operazione richiederà la messa a punto di un sistema logistico per la circolazione delle merci che ottimizzi gli attuali flussi, riducendone l’impatto sull’ambiente, sul traffico e sulla vivibilità del centro città. Allo stesso tempo, il candidato sindaco ha assunto l’impegno di ripristinare il manto stradale delle vie cittadine per una lunghezza di almeno 8 km l’anno. In questo modo, entro il 2019 Foggia dovrebbe contare su 40 km di viabilità urbana in condizioni ottimali di manutenzione, sicurezza e decoro.

Altro punto qualificante del Patto a misura di Foggia è il maggiore presidio del territorio da parte dei Vigili Urbani. Nel programma di Augusto Marasco, infatti, la riorganizzazione della Polizia Municipale porterà progressivamente sulle strade foggiane circa 2/3 dell’attuale organico con compiti non solamente di controllo, ma anche e soprattutto di primo tramite tra le esigenze quotidiane degli amministrati e l’Ente Pubblico.

Decisamente sfidanti sono, infine, gli impegni assunti da Augusto Marasco sul welfare in ambito locale e sulla raccolta differenziata dei rifiuti. Sotto il primo profilo, il candidato sindaco ha promesso un piano articolato di welfare aziendale che permetta di aumentare il potere d'acquisto di circa 1.600 famiglie che hanno un componente dipendente dell'amministrazione comunale. Per quanto riguarda la raccolta differenziata dei rifiuti, che oggi arriva a poco più del 3%, la sfida per il candidato sindaco del Centrosinistra sarà tener fede all'impegno di raggiungere quota 60% entro il 2019, dimezzando in questo modo l’importo dell’Ecotassa che Foggia paga alla Regione Puglia a causa dell'incapacità di centrare l'obiettivo minimo regionale, fissato al 65%.

La quattro giorni #inpiazza prosegue questa sera a partire dalle 18 con un nuovo talk dedicato al tema della legalità: insieme ad Augusto Marasco saranno presenti Dario Vassallo, presidente della Fondazione intitolata al fratello Angelo, il sindaco-pescatore di Pollica ucciso nel 2010 in un attentato di matrice camorristica, Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, Iaia Calvio, candidata sindaco di Orta Nova, Massimo Lucianetti, procuratore generale della Repubblica di Potenza e Luigi Iorio, responsabile nazionale Legalità e Giustizia del Partito Socialista Italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ufficializzato il ‘Patto a Misura di Foggia’. Augusto Marasco: “Sei impegni concreti”

FoggiaToday è in caricamento