Comunali Foggia 2014

Landella: «Sviluppo ecosostenibile, ambiente e mobilità punti focali per il riscatto di Foggia»

Il candidato sindaco della coalizione di centrodestra accoglie gli spunti programmatici dell’Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente. Pasquale Cataneo candidato nella lista “DestinAzione comune”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

«Lo sviluppo ecosostenibile per Foggia non può essere una chimera o un traguardo irraggiungibile. Al contrario, questa prospettiva deve diventare un obiettivo da perseguire attraverso filosofie e metodi di governo della città nuovi, moderni, intelligenti. Aprendo una fase di ascolto reale con l’universo dell’associazionismo e coinvolgendo nella costruzione di strategie efficaci quanti hanno dimostrato competenza e passione».

Così Franco Landella, candidato sindaco per la coalizione di centrodestra, intervenendo al convegno dal titolo “Le proposte di DestinAzione comune 2014: ambiente, mobilità ed inclusione sociale per Foggia Smart City”, organizzato dall’Anta (Associazione Nazionale per la Tutela dell’Ambiente) e tenutosi nell’Auditorium della Biblioteca Provinciale “La Magna Capitana”. Accanto al candidato sindaco della coalizione di centrodestra il presidente provinciale dell’associazione, Pasquale Cataneo, il suo vice, Romana Romano, ed il segretario, Palma Rubano.

«Oggi più che mai l’attenzione verso i temi dell’ambiente assume una valenza cruciale per lo sviluppo di Foggia. L’impegno dimostrato in questi anni dall’Anta fa di questa associazione un interlocutore privilegiato per il centrodestra, in particolare sul piano programmatico – ha affermato Landella –. Nell’attuale contesto socio-economico si avverte con forza la necessità e l’urgenza di avere un approccio nuovo con la grande sfida del governo del territorio. Occorrono competenze innovative e visioni autorevoli per fare di Foggia una città all’altezza del ruolo che le compete, anche su scala regionale e nazionale».

«Abbiamo ancora memoria dell’emergenza rifiuti vissuta dalla città tra la fine del 2012 e gli inizi del 2013 – ha spiegato Pasquale Cataneo nel suo intervento –. Proprio in quest’ottica pensiamo che la prossima Amministrazione comunale debba puntare con maggiore convinzione e con maggiore efficacia sulla raccolta differenziata, con il pieno coinvolgimento degli operatori di settore e soprattutto della cittadinanza, che deve fare un salto di qualità sul fronte della sensibilità ambientale e della collaborazione». Altro tema sul quale il presidente provinciale dell’Anta ha evidenziato l’esigenza di un intervento più puntuale è quello della tutela dell’agricoltura dall’uso indiscriminato delle acque reflue, «questione sulla quale il Comune deve accendere i riflettori in modo più concreto e strettamente operativo».

«Foggia può e deve migliorare anche sul fronte della mobilità sostenibile – ha aggiunto Cataneo – rivedendo ad esempio il Piano Urbano della Mobilità nell’ottica comunale e di Area Vatsta, operando nella direzione di una rimodulazione delle modalità di circolazione stradale, sia in termini propriamente infrastrutturali sia per ottimizzare la fluidità ed i tempi di percorrenza del territorio. Da questo punto di vista lo schema di Area Vasta conferisce a Foggia un ruolo ed una funzione centrali nell’ambito del sistema trasportistico provinciale, anche nel rapporto con gli interventi infrastrutturali che sono all’orizzonte, tanto per il trasporto su ferro quanto per quello su gomma». «Il lungo lavoro di confronto istituzionale e di riflessione tecnica svolto in questi anni ci impone di integrare i flussi di risorse disponibili – ha aggiunto il presidente provinciale dell’Anta – specialmente con riferimento a quelle comunitarie perché, come sottolineato dal professor Orlando (componente della Struttura tecnica della Regione Puglia) in un convegno svoltosi recentemente a Galatina, solo attraverso il pieno ed intelligente utilizzo di questi finanziamenti Foggia potrà uscire dallo stato di torpore in cui versa».

«È mia intenzione condividere e recepire queste indicazioni e queste sollecitazioni, che ritengo fondamentali per restituire dignità alla nostra città. L’appello che dobbiamo rivolgere ad una comunità smarrita è quello di tornare ad essere attivamente protagonista della svolta – ha concluso il candidato sindaco della coalizione di centrodestra, Franco Landella –. Il nostro proposito è quello di costruire le condizioni utili affinché Foggia diventi per davvero una “Smart City”. È questa la strada giusta per valorizzare il patrimonio della nostra città. Un patrimonio che abbiamo ereditato dai nostri padri e che abbiamo il dovere civico e morale di preservare per lasciare alle nuove generazioni una Foggia migliore e più moderna».

In ragione della condivisione programmatica e della sintonia di vedute con Franco Landella, l’Anta ha dunque sollecitato il proprio presidente ad un impegno diretto nella contesa elettorale, chiedendo formalmente una sua candidatura alla carica di consigliere comunale nella lista civica “DestinAzione comune” a sostegno della coalizione di centrodestra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Landella: «Sviluppo ecosostenibile, ambiente e mobilità punti focali per il riscatto di Foggia»

FoggiaToday è in caricamento