rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Comunali Foggia 2014

Comunali 2014, ci sarà anche il Movimento Schittulli: “Funzionali al centrodestra, non servili”

Della ‘Questione Foggia’ se ne occuperà Massimiliano Di Fonso, sindacalista dell’USPPI: “Stessi consiglieri pronti a ricandidarsi, ma in quarant’anni hanno devastato un’intera generazione”

E’ stato presentato ieri, presso l’Auditorium della Biblioteca Provinciale, il movimento politico Schittulli. Più di 300 cittadini hanno assistito alla prima dell’oncologo e professore universitario, nonché presidente della provincia di Bari, che nella circostanza è stato coadiuvato dal coordinatore provinciale, Leonardo De Vita e del segretario cittadino, Massimiliano Di Fonso, il sindacalista dell’USPPI che ha deciso di occuparsi della ‘Questione Foggia’.

Dall’incontro sono emersi i problemi del centrodestra foggiano, ragion per cui, ha spiegato De Vita “serve una nuova classe dirigenziale più idonea a governare processi di sviluppo”. Così, invece, Di Fonso: “Negli ultimi anni, in qualità di rappresentante sindacale della provincia di Foggia, mi sono occupato di emergenze sociali in particolare quelle rivolte al Don Uva, agli asili nidi e agli istituti di vigilanza.

Da cinque anni viviamo una situazione assurda e Foggia è una città devastata socialmente, dov'é oggi si fanno i conti con centinaia e centinaia di famiglie che non riescono a sopravvivere. L’amministrazione comunale non è riuscita a dare le risposte giuste, ma con le tasse ha peggiorato la situazione dei foggiani”.

Il sindacalista prosegue: “Ultima in Puglia e penultima in Italia per disoccupazione e qualità della vita, Foggia è una città dove mancano i servizi, le aree verdi e la politica, che è riuscita ad aumentare del 30 per cento la tassa sui rifiuti solidi urbani, a rendere Foggia la città più sporca d'Italia, ad aumentare la mini Imu portandola fino al 6 per cento.

E continua: “Ci sono consiglieri comunali che siedono su quei banchi dal 1976 mentre io sono nato nel 1972. Queste persone vorranno nuovamente ricandidarsi pur sapendo di avere, in quarant'anni, devastato un'intera generazione. Abbiamo una politica che non ha mai pensato di rinnovarsi, ecco perché chiediamo che a Foggia venga fatta una scelta di rinnovamento”.

“Saremo funzionali al centrodestra e non certamente servili. Quindi, se il posizionamento nello scacchiere politico è chiaro, le altre liste civiche potranno ugualmente confrontarsi con noi. Non escludiamo però che il nostro movimento, alle prossime elezioni, possa correre da solo. Se non si trova un’intesa sul nome del prossimo candidato sindaco, allora ognuno sarà libero di seguire la propria strada” conclude Massimiliano Di Fonso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2014, ci sarà anche il Movimento Schittulli: “Funzionali al centrodestra, non servili”

FoggiaToday è in caricamento