Comunali Foggia 2014

Gino Lisa, Marasco ci sarà: “Regione è responsabile, sfilerò con organizzatori”

Per il candidato sindaco del centrosinistra la responsabilità è della Regione Puglia. Non avrò alcun timore a sfilare al fianco di chi ha organizzato la manifestazione a difesa del “Gino Lisa

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

“L’aeroporto “Gino Lisa” non è l’aeroporto della città ma della provincia di Foggia. È strategico per sostenere il ruolo e lo sviluppo del capoluogo quale piattaforma dei servizi e dell’economia legata al turismo e all’agroalimentare di tutta la provincia”. E’ il candidato sindaco Augusto Marasco a tornare sulla questione aeroporto annunciando la sua partecipazione alla manifestazione di domani a difesa del “Gino Lisa”.

“Sono stato l’amministratore che ha lavorato e fatto approvare dal Consiglio comunale, all’unanimità, un piano dei rischi aeroportuali per favorire il progetto di allungamento della pista, che ha comportato misure durissime su interventi edilizi in corso di approvazione”, aggiunge l’architetto Marasco. “Sono stato colui che ha seguito passo passo l’iter amministrativo, denunciando pubblicamente i ritardi e le inerzie che ci hanno portato a oggi, maggio 2014, dieci mesi dopo l’approvazione di quel Piano dei rischi, ad attendere che Aeroporti di Puglia e la Regione Puglia, che ne è proprietaria al 99 e passa per cento, chiariscano una strategia per il “Gino Lisa” e varino un cantiere programmato dal livello nazionale a quello locale”, spiega il candidato sindaco Augusto Marasco.

“Non c’è una congiura elettorale in atto. La realtà è conosciuta dai cittadini di tutta la Capitanata ed è una realtà che evidenzia un atteggiamento distratto – continua l’architetto Marasco - quando non apertamente ostile della Regione e del management AdP che ha fatto slittare l’opera con mille scuse. Perché, almeno su questo argomento, non c’è niente che possa addebitarsi ad alcun amministratore o consigliere comunale, di qualsiasi parte politica.

Riserve forti possono, invece, avanzarsi rispetto ad amministratori e consiglieri regionali eletti nella città capoluogo che si ergono a difensori di ufficio di una posizione irragionevole: le ingenti risorse già spese in questi anni per lo scalo foggiano reclamano che si completi il potenziamento della nostra l’infrastruttura. Questa città – conclude il candidato sindaco Augusto Marasco - e questa provincia vogliono volare, non solo metaforicamente, per intercettare la domanda turistica e le esigenze di mobilità. Per questo domani non avrò alcun timore a sfilare al fianco di chi ha organizzato la manifestazione a difesa del “Gino Lisa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gino Lisa, Marasco ci sarà: “Regione è responsabile, sfilerò con organizzatori”

FoggiaToday è in caricamento