Viabilità e sicurezza nelle borgate foggiane, Milano: "Condizioni al limite della sopportazione"

Da Borgo Cervaro a via Sprecacenere: l'analisi del candidato al Consiglio comunale per il Nuovo CentroDestra dopo l'incontro con una rappresentanza dei residenti delle due zone

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

In città è ancora emergenza infrastrutture. E in tema di vivibilità e viabilità fioccano le denunce dei residenti di Borgo Cervaro e via Sprecacenere che, nel passato fine settimana, hanno incontrato il candidato al Consiglio comunale Luigi Giuliano Milano, in corsa con il Nuovo CentroDestra.

"Siamo subito fuori dalla cinta urbana: ci separa dal cuore della città una circonvallazione a scorrimento veloce e rischioso, perché su asfalto irregolare e disconnesso. Nella stagione delle piogge – puntualizza Milano - siamo fortunati se riusciamo a 'guadare' certi tratti di strada totalmente allagati e arrivare a destinazione”. Dopo l’incontro con le rappresentanze dei residenti delle due borgate, durante il quale sono stati discussi problemi e possibili soluzioni, Milano ha evidenziato come la condizione dei residenti sia ormai “al limite della sopportazione: non è tollerabile che il Borgo Cervaro sia stato completamente dimenticato dalle istituzioni locali”.

Al termine dei lavori ferroviari che - almeno nelle intenzioni - l’avrebbero dovuto rendere crocevia dei trasporti veloci su ferro, infatti, le operazioni sulla rete degli accessi al borgo sono fallite e “ad oggi risulta raggiungibile solo con grande difficoltà, sia per le pessime condizioni del manto stradale (ben lontano dall’essere ripristinato ed ingombro di terra ed altro materiale di risulta), che per la mancata realizzazione di uno svincolo di accesso regolare e sicuro per l’utenza”.

Problemi analoghi riscontrati anche sull’altro versante della città: “siamo in via Sprecacenere, sulla strada di immissione che costeggia il perimetro del Cimitero urbano, i cui residenti sono assillati da problemi di sicurezza legati alla viabilità, a causa del manto dissestato - "ma le condizioni del manto stradale dell’intera città sono al limite del collasso", puntualizza -  e per la pericolosità del tracciato stesso della strada che, per le sue curve a gomito e l’assenza di adeguata illuminazione, è stato teatro di numerosi incidenti automobilistici mortali.

“E’ dovere dell’Amministrazione comunale tornare ad essere al servizio dei cittadini, ascoltando da vicino e suggerendo soluzioni adeguate ai problemi patiti, ponendo loro al centro dell’azione politica ed amministrativa”, spiega Milano. “Per il Borgo Cervaro è necessario intervenire nei confronti delle imprese esecutrici ed eventualmente RFI affinché vengano ripristinate condizioni di viabilità a norma".

"Per via Sprecacenere - conclude -  sarà necessario provvedere alla manutenzione e al miglioramento del manto stradale, dell’illuminazione del percorso e, con grande urgenza, alla segnalazione con appositi dispositivi luminosi nei tratti più pericolosi, laddove non fosse possibile un ridisegno del percorso stradale in vista dei lavori di ampliamento cimiteriale attualmente in corso”.

I più letti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento