Comunali Foggia 2014

Primarie, Marasco: “Mongelli ha rincorso l'emergenza senza dettare la strategia”

Il candidato sindaco del centrosinistra: “Mongelli ha finito per piegarsi alle più vecchie logiche della politica e del malcontento gridato e rumoroso, a scapito della parte di città più silenziosa ed educata”

Diciamoci le cose #papalepapale. Titola così, Augusto Marasco, la dichiarazione postata su Facebook a proposito della parentesi politico-amministrativa del governo Mongelli.

Dal sindaco uscente ci si aspettava una reale capacità di rappresentare Foggia. Ma le cose sono andate diversamente. Nel 2009 Mongelli fu eletto perché credibile, perbene e per via della sua esperienza come presidente di Confindustria Puglia. Doveva rappresentare una grande Foggia.

Così non è stato. Mongelli ha finito per piegarsi alle più vecchie logiche della politica e del malcontento gridato e rumoroso, a scapito della parte di città più silenziosa ed educata. Ha rincorso l'emergenza, senza dettare la strategia. Adesso cambiamo marcia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie, Marasco: “Mongelli ha rincorso l'emergenza senza dettare la strategia”

FoggiaToday è in caricamento