Comunali Foggia 2014

A difendere Mongelli ci pensa Frattarolo: “Lui merita solo riconoscenza”

Il candidato consigliere del Partito Democratico, Lorenzo Frattarolo, difende il primo cittadino accusato per non essersi candidato, così come stabilito dal regolamento della Primarie

Ci pensa il candidato del PD al Consiglio comunale di Foggia a difendere il sindaco Gianni Mongelli, suo avversario alle primarie del nove marzo. “Trovo del tutto fuori luogo i rilievi che qualcuno muove a Gianni Mongelli per non essersi candidato consigliere, così contravvenendo al regolamento delle Primarie”.

Frattarolo aggiunge: “In linea generale penso che ad un sindaco in carica che, coraggiosamente e senza esservi tenuto, si sottopone al giudizio delle primarie vada evitata la deminutio politica di una candidatura a consigliere. È il regolamento ad essere sbagliato, o meglio incompleto non il comportamento di Mongelli” (perché i sindaci uscenti abitualmente non partecipano alle primarie),

ll candidato consigliere del PD conclude: “Particolarmente ingiusto è accusarlo di codardia. Vorrei ricordare a tutti che il sindaco ha subito sulla sua pelle minacce pesanti, ha gestito la città in una fase drammatica ed ha vissuto persino sotto scorta. Ritengo quindi che sia doveroso ringraziare una persona che come lui si è fatta carico di una responsabilità così gravosa come la guida della città di Foggia in un momento così critico per la crisi finanziaria, la mancanza di lavoro, il disagio sociale diffuso. Lo faccio io, suo avversario delle primarie, convinto che il legittimo dissenso politico non debba mai cancellare il rispetto per le persone. Mi auguro lo facciano tutti.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A difendere Mongelli ci pensa Frattarolo: “Lui merita solo riconoscenza”

FoggiaToday è in caricamento