Cinquestelle nel caos, in otto accusano il candidato sindaco Rizzi: “Noi epurati”

Mariella Marcello, Accarrino Maria Grazia, Cassitti Maria, Pascarelli Luigi, Casolaro Gianluca, Panettieri Valeria, Di Millo Rosa Angela e Chiariello Luana: "Inseriti altri al posto nostro, votazione on line stravolta"

Il candidato sindaco Vincenzo Rizzi

Dopo il tentativo di sfiducia di 17 candidati consiglieri cinquestelle nei confronti del candidato sindaco Vincenzo Rizzi, un altro caso rischia di macchiare l’esperienza foggiana del movimento di Beppe Grillo. E’ quello denunciato da 8 dei 75 partecipanti alle scorse Comunarie (Mariella Marcello Giuseppe Vito Antonio Pasquale, Accarrino Maria Grazia, Cassitti Maria, Pascarelli Luigi, Casolaro Gianluca, Panettieri Valeria, Di Millo Rosa Angela e Chiariello Luana): “Il caso ‘Foggia’ rischia di diventare un fatto nazionale. Non era mai successo nella sia pur breve storia del M5S che una votazione on-line fosse “stravolta” da chi aveva solo il compito di concretizzarne i risultati. È come se, in campo nazionale, Roberto Fico e Luigi Di Maio (delegati di lista M5S Italia Meridionale per le elezioni europee), non avessero rispettato i risultati delle “Parlamentarie Europee” svoltesi on-line e li avessero modificati a loro piacimento presentando una lista “epurata” da nominativi che non fossero di loro gradimento”.

Il candidato sindaco è accusato di non aver rispettato la prescrizione “dall'elenco dei più votati, in ordine di numero di preferenze, dovranno essere estratti i candidati che formeranno la lista nel rispetto delle quote di genere previste per legge”.In data 25 Aprile – precisano “gli epurati” - durante un’assemblea riservata ad alcuni iscritti e simpatizzanti del M5S di Foggia, il “candidato sindaco” Vincenzo Rizzi informava i presenti che la lista da lui presentata in mattinata al comune di Foggia (e resa poi pubblica dagli organi di stampa locali in data 26 Aprile 2014) era stata “depurata” di persone (la cui presenza in lista era legittimata dal voto delle comunarie on-line), inserendone invece al loro posto altre che si collocavano in posizione successiva.

Ed infatti – continuano - la lista presentata al Comune di Foggia risulta “epurata” di almeno 10 candidati consiglieri che sono stati sostituti con altre persone che non ne avevano il diritto perché posizionate dopo di quelli “epurati” presenti in graduatoria. Si allegano alla presente il file “candidati originari” ed il file “candidati definitivi”, il primo con l’elenco degli aventi diritto ad essere presenti in lista in quanto più votati on-line sul portale del M5S, con il rispetto delle quote di genere previste per Legge, ed il secondo al netto dei ritiri di candidatura operati volontariamente dai sig.ri Dembech Antonio, Lops Nunzio, Maruotti Rocco, Prencipe Daniele, Rossi Maria e Fasano Umberto”.

Come risulta dalla lista del M5S presentata al Comune di Foggia – si legge nella nota - risultano pertanto essere stati eliminati contro la loro volontà e sostituiti con altri, i sig.ri Mariella Marcello (16 voti), Accarrino  Maria Grazia (13 voti), Cassitti Maria (7 voti), Sposato Alfredo (5 voti), Pascarelli Luigi (5 voti), Casolaro Gianluca (5 voti), Panettieri Valeria (3 voti), Di Millo Rosa Angela (3 voti), Tucci Lucia (2 voti), Chiariello Luana (1 voto), e questo, considerando che sono stati fatti arbitrariamente rientrare in lista, per il genere maschile, Troisi Mario (voti 4 rispetto ai 5 di Casolaro) e per il genere femminile, Brescia Incoronata, (zero voti rispetto a 1 voto di Chiariello)”.

Tale comportamento riteniamo sia autoritario e lesivo dei fondamentali principi di democrazia interna che devono essere garantiti in ogni organizzazione, ma ancor di più lesivo dei principi di democrazia liquida sostenuti dal MoVimento 5 Stelle. Abbiamo tempestivamente provveduto ad informare dell’accaduto sia i responsabili nazionali della gestione delle liste M5S sia direttamente Beppe Grillo, ma non ci è stata data, finora, alcuna spiegazione e/o risposta. Riteniamo che si tratti di un’operazione che necessiti di essere conosciuta da parte di tutti” concludono

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento