rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Comunali Foggia 2014

La proposta di Miranda agli altri candidati: un patto etico per la città

Dopo gli arresti a Palazzo di Città, il candidato Sindaco propone ai suoi diretti concorrenti un pacchetto di proposte, che mirino alla creazione di liste pulite, distanti da corruzione e malaffare

Nei giorni scorsi la Magistratura ha svelato un pesante caso di malaffare arrestando, tra gli altri, un Consigliere comunale e un Dirigente di Palazzo di Città. Un episodio molto grave, perché coinvolge persone al servizio della Città e che invece - se le accuse fossero confermate – hanno usato le funzioni pubbliche loro assegnate e tradito la città.

L’episodio ha avuto scarsa eco nel mondo politico, troppo impegnato nella campagna elettorale. O, forse, perché non riesce più a indignarsi. Occorre, invece, mantenere intatta la capacità di indignarsi, perché l’indignazione è antidoto alla corruzione.

Chi ha ancora la capacità di indignarsi – come tutti i candidati della Lista Civica che mi onorano del loro sostegno - possiede intera la forza di non arrendersi al malaffare, all’illegalità , all’arroganza , ma anche al lassismo, all’apatia, alle scelte più comode, al “così fan tutti”.

Ma l’indignazione è ben poca cosa se dura il tempo di un’intervista. Lo sdegno deve diventare tensione costante alla moralità. Mai più indulgenza e comprensione per i furbetti che devastano i beni pubblici, e offendono le persone per bene. È necessario più che mai un impegno collettivo contro l’illegalità, una campagna corale contro la corruzione.

Per questo propongo, ad ogni candidato sindaco, l’adesione ad un Patto etico per la Città di Foggia. Un Patto in grado di creare gli anticorpi alla corruzione e al malaffare e che prevede liste pulite, Giunte al di sopra di ogni sospetto, vigilanza sul conflitto di interessi, rendicontazione continua del patrimonio degli eletti, divieto di incarichi a parenti, vigilanza su nomine e consulenze, trasparenza assoluta su gare e appalti, tolleranza zero nei confronti di Amministratori e dipendenti infedeli. Questo il “pacchetto” iniziale di proposte, da discutere e ampliare, per ridare speranza e fiducia ad una città sfiancata. Noi della Lista Miranda Sindaco lo sottoscriviamo fin da ora. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La proposta di Miranda agli altri candidati: un patto etico per la città

FoggiaToday è in caricamento