Deborah D'Angelo, candidata consigliere nella lista ‘Lavoro e Libertà’ con Di Gioia

Scheda di Deborah d'Angelo, candidata al Consiglio Comunale di Foggia nella lista civica "Lavoro e Libertà" a sostegno del candidato sindaco, Leonardo Di Gioia

Deborah D'Angelo

CHI SONO | Mi chiamo Deborah d'Angelo, ho 30 anni. Mi sono laureata presso l'Università degli Studi di Foggia in giurisprudenza e sono avvocato abilitata da due anni. Ho conseguito un master in mediazione familiare e gestione dei conflitti, che mi ha permesso di incontrare la realtà della mediazione familiare e scolastica a Foggia e in Provincia.

PECHE’ MI CANDIDO | Ho scelto di candidarmi come consigliere al Comune di Foggia per dare spazio alle donne, visto che il Consiglio comunale è realtà prettamente maschile, tanto che il precedente consiglio presentava solo due donne al suo interno, e per dare spazio ai giovani che molto spesso lasciano la nostra città. Bé io, in contro tendenza, ho deciso di studiare, lavorare e di costruire una famiglia nella nostra città e di mettere la faccia per cercare di rinnovarla, perché girando per Foggia sento molti giovani parlare con disprezzo della nostra città, senza però fare proposte concrete alle amministrazioni. Appoggiando Leonardo Di Gioia, esponente politico meritevole e di spicco, sto cercando di dar voce a quella Foggia che è stanca di piangersi addosso e che sa di avere le competenze per risollevarsi dal degrado che la circonda

LE MIE PROPOSTE

Ecco perché io ho deciso di candidarmi, proponendo al candidato sindaco Di Gioia dei punti per cambiare Foggia sia a livello sociale che politico tra i quali vi sono:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  1. Creazione di strutture pubbliche e/o incentivazione la creazione di strutture  con finanziamenti privati per disabili motori ed intellettivi, sia diurne che  notturne (case-famiglia; case comunità);
  2. Diffusione dei contratti di rete tra imprese del territorio, soprattutto  per lo sviluppo e la promozione dei prodotti tipici e dell'artigianato locale;
  3. Rotazione annuale e/o biennale dei dirigenti comunali e/o delle alte  cariche, al fine di evitare il consolidamento di centri di potere.

Insieme si può cambiare ed innovare, basta volere...un'altra storia per Foggia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento