Giovedì, 28 Ottobre 2021
Comunali Foggia 2014

Conflitto d’interessi? Rizzi replica a Marasco: “Mi dimetterò, ma tu….”

Il candidato sindaco dei cinquestelle replica ad Augusto Marasco, leader della coalizione di centrosinistra: “Mi complimento con il suo staff per aver imitato tanti punti programmatici propri del M5S”

Vincenzo Rizzi affida a un comunicato stampa la replica al candidato sindaco della coalizione di centrosinistra, Augusto Marasco, che aveva sollevato nei confronti del cinquestelle problemi relativi ad un presunto conflitto d’interesse, in quanto presidente di una nota associazione ambientalista che ha più volte collaborato per la realizzazione di progetti comunitari per la tutela della biodiversità, anche con il comune di Foggia: “Rassicuro il candidato Marasco che, a differenza sua che, pur ricoprendo il ruolo di assessore al Comune, ha mantenuto la carica di componente della commissione paesaggistica della provincia di Foggia, il sottoscritto una volta eletto provvederà a dare le dimissioni dall'incarico di presidente dell'associazione”.

Il candidato sindaco di Foggia del M5S aggiunge: “Inoltre, solo a Foggia si può ravvisare un problema di conflitto d'interesse per coloro che, come il sottoscritto, lavorano per la tutela dell'ambiente e non per chi da sempre è consulente in progetti che comunque hanno sempre una impatto ambientale, sottraendo suolo agricolo in funzione della realizzazione di opere private o pubbliche caratterizzate dalla presenza di cemento”.

E prosegue: “Per non parlare del fatto che, mentre il sottoscritto, in evidente conflitto d'interessi, metteva in crisi il rapporto "lavorativo" con il comune denunciando la riperimetrazione del Parco dell'incoronata, con l'esclusione di importanti aree vitali come il torrente, l'allora assessore Marasco appoggiava simile scempio. Al contempo, invito il candidato Marasco a non seguire il percorso del Ministro Scajola e ad interessarsi di chi sta finanziando la sua campagna. Nel caso specifico del M5S la nostra campagna si è alimentata solo con sporadiche sottoscrizioni da parte dei 32 candidati e degli attivisti per un ammontare complessivo di meno di 2.000 euro”.

Infine conclude: “Mi complimento con lo staff del candidato Marasco per aver imitato tanti punti programmatici propri del M5S. Il fatto di per sé lo ritengo estremamente positivo perché uno dei punti fondamentali del Movimento è far crescere complessivamente il mondo politico. Ma la domanda mi sorge spontanea: visto che per tutta la precedente consiliatura ho chiesto all'amministrazione comunale di aderire alla proposta di stop al consumo di suolo, senza ottenere nessuna risposta, come mai non ha ritenuto, quando era in giunta, di imporre questa impostazione programmatica, mentre ora la caldeggia in campagna elettorale?

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conflitto d’interessi? Rizzi replica a Marasco: “Mi dimetterò, ma tu….”

FoggiaToday è in caricamento