Bilancio comunale, Leo Di Gioia all’assessore Lisi: “Ecco i dati e i documenti”

Il candidato sindaco Leonardo Di Gioia risponde all'assessore al Bilancio, Rocco Lisi: "Lo facciamo perché è bene che lo sappiano tanto i cittadini quanto il futuro sindaco di Foggia"

Leo Di Gioia

Leonardo Di Gioia replica alle affermazioni dell’assessore al Bilancio, Rocco Lisi, che aveva definito cifre vecchie, somme incongruenti, teoremi sbagliati” il contenuto delle slide presentate dal candidato sindacoosannante come la verità assoluta ma inadeguate a reggere il fact cheking di chi si occupa quotidianamente dei conti del Comune di Foggia”

I NUMERI. “Dare i numeri” è un dovere per chi amministra, l’importante è che i numeri abbiano una fonte certa ed attendibile. L’intento prioritario mio e di quanti collaborano con me in questa campagna elettorale è quello di fornire, in via principale, nella massima trasparenza tutte le informazioni possibili a nostra disposizione. Le divulghiamo per trasferirle ai cittadini, i veri “interpreti finali”, l'elemento su impostare un giudizio tramite il voto.

LE FONTI. Cominciamo dalle fonti: i nostri dati, riportati nella scheda riassuntiva allegata, con specifico riferimento al bilancio comunale, sono state le Delibere del Consiglio comunale di Foggia e, precisamente, la n. 4 del 19.02.2013 e la n. 165 del 16.07.2013, oltre che l’intero Piano di riequilibrio datato 14.02.2013 e redatto ai sensi degli artt. 243 bis, 243 ter e 243 quater del D.Lgs. 267/2000. Da dove viene questa cifra? Basta leggere la citata delibera n. 4, alle pagine 9 e 10, così come integrata dalla delibera 165. Per consentire agli organi di informazione o a chiunque altro di rendersene conto ne inviamo copia integrale.

STIPENDI E FORNITORI. Come ha fatto il Comune ad onorare il pagamento degli stipendi e dei fornitori? Per esempio grazie ai 14,5 milioni di euro ricevuti dal DL 35/2013 (pagamenti dei debiti arretrati della P.A.); grazie all’anticipazione di 9 milioni di euro in acconto dei 37 mln/euro richiesti per l’accesso al Fondo di rotazione del Piano salva Enti. Tutti importi “a debito” che il Comune, e quindi i cittadini, dovranno comunque restituire a rate nei prossimi anni.

TRASFERIMENTI STATALI. Va condivisa invece con l’Assessore uscente, la preoccupante diminuzione dei trasferimenti erariali degli ultimi anni che ha colpito tutti gli Enti locali in Italia ed in particolare un Ente fragile finanziariamente come il Comune di Foggia. La soluzione adottata dallo stesso assessorato non spicca per originalità: aumento delle imposte (soprattutto TARSU e TARES); riduzione dei servizi; ricorso all’indebitamento. Crediamo si debba fare di meglio.

I RISCHI. Noi non lo facciamo notare per fare polemica o per proferire giudizi, come sembra avere inteso l’assessore uscente. Lo facciamo perché è bene che lo sappiano tanto i cittadini quanto il futuro Sindaco di Foggia, che avrà più l’onere che l’onore di porre in esecuzione un Piano di risanamento irto di ostacoli per i prossimi 10 anni. Altrimenti il dissesto sarebbe inevitabile. Questo a conferma della lamentata fragilità dei conti del nostro Comune, che resta tale soprattutto in virtù  dell’entità numerica del suo accertato squilibrio.

ESTRATTO DELIBERA n. 165 2013 (1)

PARERE REVISORI PIANO RIEQUILIBRIO (1)

SLIDE (1)

ESTRATTO DELIBERA  n. 4 2013 (1) (1) (1)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento