Giovedì, 28 Ottobre 2021
Comunali Foggia 2014

ZFU, Marasco: “Ottimo per rivitalizzare l’economia del centro urbano svuotato”

Il bando delle Zone Franche Urbane che scadrà il 12 giugno. Alla conferenza stampa della presentazione dello sportello della Confesercenti c’era anche il candidato sindaco Augusto Marasco

A margine dell’incontro organizzato da Confesercenti nel giorno in cui parte il bando delle Zone Franche Urbane che scadrà il 12 giugno, il candidato sindaco di Foggia, Augusto Marasco, ricorda le attività maturate nell’ambito del PUG e che “hanno consentito all’amministrazione di promuovere il Distretto Metropolitano del Commercio e di entrare nel novero delle undici città pugliesi beneficiarie della misura di agevolazione fiscale e contributiva”. Il leader della coalizione di centrosinistra ha aggiunto: “Sebbene tardiva, la partenza della Zona Franca Urbana è un ottimo segnale per l’economia locale, che possiamo integrare nello stringente lavoro che ha riguardato la pianificazione urbanistica”.

LA RIGENERAZIONE URBANA | “Non rivendico un merito solo mio o degli uffici che ho coordinato ma voglio solo fare osservare che sono azioni che si inseriscono nell’obiettivo più generale della rigenerazione urbana, assunta come guida per gli indirizzi per la pianificazione commerciale e delle aree produttive e per orientare il riordino degli insediamenti sparsi nati abusivamente soprattutto sulla Tangenziale da delocalizzare in modo che si creino filiere e che nascano nodi comuni di servizi e logistica. Stiamo parlando della vita reale della città di cui tutti abbiamo esperienza quotidiana. Nel nostro centro cittadino c’è uno svuotamento non solo di spazi fisici ma anche di persone e attività economiche: ipotizzando che mille persone che lavoravano o frequentavano il centro foggiano spendessero una media di 5 euro al giorno a testa, significa che in quest’area sono venuto meno entrate per oltre un milione di euro l’anno”.

ZFU, DUC E NIDI | “La ZFU, il Distretto Urbano del Commercio, il bando NIDI per le imprese di nuova istituzione si inseriscono in un pacchetto di misure agevolative e di sostegno a cui dobbiamo essere in grado di corrispondere con un’amministrazione amica di chi lavora e intraprende”. Secondo il candidato sindaco “occorre un balzo in avanti per dotare Foggia di reti digitali e di piccola logistica ma anche di servizi di polizia urbana più capillari e di alleggerire gli oneri sugli esercenti che animano con i loro tavolini le nostre piazze o che decidono di contribuire al decoro di una strada con una fioriera”. “Soprattutto – conclude Marasco – sì a processi partecipati e a procedure trasparenti ma le decisioni devono arrivare, altrimenti non si investe, non si intraprende e non si lavora”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ZFU, Marasco: “Ottimo per rivitalizzare l’economia del centro urbano svuotato”

FoggiaToday è in caricamento