rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Comunali Foggia 2014

Cataldo informa gli autosospesi De Santis e Sisbarra: "Sel sta con Mongelli"

Gaetano Cataldo: “Certamente non sarà indifferente l’atteggiamento tenuto nel periodo di autosospensione, a partire dalle primarie che ci saranno a Foggia”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"La campagna per le elezioni primarie nella città di Foggia può dare rinnovato slancio e coesione al centro-sinistra. Il governo della città in questi anni è stato particolarmente travagliato, innanzitutto per l’eterogenea maggioranza che lo sosteneva; contemporaneamente non tornavano i conti ereditati dalle gestioni precedenti e a questo si univa il fallimento della AMICA, portando la città ad un passo dal baratro del dissesto economico e ecologico.

In questo quadro di grande difficoltà Gianni Mongelli ha operato con dedizione, evitando il duplice dissesto  e procedendo ad una lenta rifondazione amministrativa, che deve ancora compiersi, soprattutto per il suo risvolto redistributivo: dopo grandi sacrifici è ora il tempo di una restituzione, compatibile con le risorse, alle cittadine e cittadini. In questi giorni, peraltro la recrudescenza criminale impone una riflessione che possa unire alle attività istituzionali, anche una pratica diffusa di antimafia sociale, che promani dal Comune e che coinvolga l'intera città in una grande lotta sociale alle mafie.

Questi i punti saliente della prossima competizione elettorale, unitamente ad un rilancio sui temi della tutela e conservazione del territorio, evitando ulteriori processi di cementificazione e procedendo alla riconversione e riqualificazione della città, dalle piazze agli immobili in disuso. In alcuni casi Mongelli ha trascurato le nostre istanze sui diritti civili e su un maggior coinvolgimento nella pianificazione delle politiche municipali: pensiamo di poter recuperare rilanciando pratiche di partecipazione diffusa, con il protagonismo delle donne e degli uomini di questa città, dal bilancio alla pianificazione sociale. Sel Foggia sosterrà lealmente Gianni Mongelli alle prossime elezioni primarie. In cambio Sel Foggia no chiede nulla se non la costruzione congiunta di punti programmatici qualificanti sui temi accennati.

In merito alla decisione di De Santis e di Sisbarra è utile ricordare che non esiste statutariamente nel nostro partito il retaggio antico dell’espulsione per ragioni politiche: chi se ne va, si allontana o si autosospende lo fa per ragioni certamente legittime ma con questa scelta individuale nessuno può, per il presente e per il futuro, pensare di condizionare le scelte che invece una comunità, quella di Sel a Foggia, ha intrapreso in assoluta trasparenza e sempre con il coinvolgimento di tutte e tutti, iscritti/e e simpatizzanti.

L’autosospensione è una scelta individuale e lo è anche la ripresa dell’attività con Sel. Come già è precisato questo secondo aspetto avrà un percorso collettivo e trasparente, con i/le componenti d Sel Foggia: certamente non sarà indifferente l’atteggiamento tenuto nel periodo di autosospensione, a partire dalle primarie che ci saranno a Foggia, nelle quali come detto, Sel Foggia lavorerà a sostegno della candidatura di Gianni Mongelli e per la sua riconferma a sindaco del capoluogo dauno".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cataldo informa gli autosospesi De Santis e Sisbarra: "Sel sta con Mongelli"

FoggiaToday è in caricamento