rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Comunali Foggia 2014

GD di Capitanata: “Sotterriamo l’ascia di guerra, lavoriamo per ricostruire il PD”

I Giovani Democratici di Capitanata, in merito al redde rationem apertosi in casa PD all'indomani del turno di ballottaggio dell'8 giugno, chiedono compattezza per la ricostruzione del partito

“Il risultato delle elezioni amministrative ha scatenato all’interno del Pd di Capitanata uno scarica barile che non giova a nessuno. Il continuo rimpallo delle responsabilità della sconfitta elettorale e le relative richieste di dimissioni degli organismi dirigenti stanno offrendo un pessimo spettacolo ai tanti cittadini che ci hanno dato fiducia nelle ultime elezioni e non fanno altro che corroborare la scelta di quanti non ci hanno premiato”.

Dovremmo, piuttosto, renderci conto che il congresso si è chiuso e che il continuo susseguirsi di dichiarazioni dell’una o dell’altra corrente è deleterio. I cittadini fanno fatica a seguire le nostre beghe interne e si aspettano altro da noi: siamo il partito della speranza, della possibilità di farcela e non il partito della lotta interna.”

“Siamo consapevoli che ognuno di noi ha commesso degli errori in questa campagna elettorale e, per questo, dobbiamo interrogarci sulle motivazioni e gettare basi solide per affrontare le sfide che ci attendono: a settembre la prima elezione indiretta del Consiglio provinciale e del Presidente e nella prossima primavera le elezioni regionali. Per fare questo è necessaria una maggiore collegialità nella gestione del Partito a tutti i livelli e la costruzione di una piattaforma programmatica per fornire al partito una chiara identità su tutti i fronti: ambiente, ciclo dei rifiuti, cultura, turismo, infrastrutture, agricoltura, nuove energie, ecc. Solo così il PD in tutta la nostra Provincia potrà tornare a intercettare la fiducia dei cittadini.”

“Facciamo appello al senso di responsabilità di tutta la classe dirigente del nostro partito, affinché si sotterri l’ascia di guerra una volta per tutte. Siamo convinti, infatti, che le energie spese in questa lotta intestina sarebbero meglio impiegate nella ricostruzione del partito e nella riconquista della fiducia dei cittadini. Noi siamo pronti a dare il nostro contributo, come abbiamo sempre fatto, e ci aspettiamo che questo monito non cada nel vuoto, affinché si possano gettare le basi anche a livello locale per raggiungere l’ottimo risultato ottenuto dal nostro partito a livello nazionale.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GD di Capitanata: “Sotterriamo l’ascia di guerra, lavoriamo per ricostruire il PD”

FoggiaToday è in caricamento