Comunali, alleanza di centrodestra rischia di spaccarsi: “Urge tavolo di coalizione”

Fratelli d’Italia, La Destra e Io Sud per Alleanza Nazionale, chiedono l’immediata convocazione del tavolo della coalizione di centrodestra: “La destra politica pronta a formulare una propria proposta unitaria”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Il dibattito ed il confronto circa l’indicazione del candidato della coalizione di centrodestra alla carica di sindaco di Foggia per le amministrative del 25 e 26 maggio prossimi, hanno subito, nelle ultime ore, una involuzione che mette pericolosamente a rischio l’unità dell’alleanza.

Le notizie comunicate alla stampa circa riunioni ed accordi di carattere bilaterale si muovono infatti in una direzione diametralmente opposta a quella concordata nel corso del vertice tenutosi nelle scorse settimane a Bari, alla presenza dell’ex Ministro Raffaele Fitto e delle segreterie regionali dei partiti, che si riconoscono nel perimetro valoriale e politico del centrodestra. In quella sede convenimmo in modo unanime sulla necessità di dar vita ad un percorso di massima condivisione e di massima partecipazione, al fine di preservare e difendere l’unità politica della coalizione di centrodestra.

Con rammarico, però, stiamo assistendo ad una metodologia di lavoro che mortifica la dignità e la funzione del tavolo della coalizione insediatosi a Foggia e che pare reggersi su una strategia finalizzata ad escludere anziché includere tutte le forze politiche che del centrodestra fanno parte a pieno titolo.

Esprimiamo il nostro più radicale dissenso rispetto a logiche che vorrebbero imporre più che condividere il nome di colui il quale sarà chiamato all’importante compito di rappresentare la sintesi delle diverse istanze e delle differenti sensibilità presenti nella coalizione di centrodestra.

L’unità del centrodestra è un valore che non può essere declamato in modo sterile ma che, viceversa, va declinato in azioni concrete. Da parte nostra c’è stata e continua ad esserci la piena volontà di lavorare ad un progetto per davvero comune, senza veti strumentali, ricatti o interdizioni nei confronti di nessuno.

Tutti colori i quali sino ad oggi hanno manifestato la propria disponibilità a rappresentare il centrodestra nella prossima competizione elettorale meritano il nostro rispetto. Si tratta di personalità degnissime, il cui impegno e la cui passione costituiscono un valore aggiunto ed una risorsa per la nostra alleanza. Ciascuna forza politica ha avanzato legittimamente la propria proposta quale primo passo verso la ricerca di una sintesi politica.

Quelle proposte continuano ad essere in campo, perché tutti abbiamo bisogno di una valutazione analitica che affronti nel merito i temi politici che sono sul tappeto e sui quali si avverte la necessità di una discussione trasparente e leale. I vecchi riti ai quali abbiamo assistito in questi giorni, invece, ci riportano ad una idea di politica logora, in cui non ci riconosciamo e che troppo spesso ha portato il centrodestra alla sconfitta.

Occorre dunque cambiare rapidamente passo e metodo di lavoro. Proprio in quest’ottica le formazioni che stanno faticosamente compiendo lo sforzo di riunire l’area della destra politica italiana intendono farsi promotrici di una semplificazione del quadro attuale. Siamo quindi pronti a presentare alla coalizione una proposta unitaria, in cui ciascuna delle nostre sigle si riconosce convintamente e senza distinguo.

È però fondamentale che il tavolo della coalizione venga immediatamente convocato, restituendogli un ruolo politico centrale, tornando ad essere anche fisicamente il luogo del confronto e della discussione. Il centrodestra non può più permettersi dilazioni temporali o tatticismi che avrebbero come unica conseguenza quella di allontanare le posizioni, mettendo così seriamente a repentaglio la fiducia reciproca e le ragioni stesse dello stare insieme.

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento