Città invasa da affissioni selvagge, Rubano: “Ho visto scene raccapriccianti”

La testimonianza diPaolo Rubano, rappresentante sindacale Cisl Amiu Puglia unità produttiva di Foggia. "Ho visto persone che affiggevano manifesti in ogni angolo della città"

Paolo Rubano

“Se la città è sporca questa volta non è colpa dei lavoratori dell’Amiu”: così Paolo Rubano, rappresentante sindacale Cisl Amiu Puglia unità produttiva di Foggia, che sottolinea come poco dopo i comizi di chiusura dei candidati sindaco - “che avevano detto di amare la loro città e che volevano renderla migliore” - nella notte tra il 23 e 24 maggio, si è scatenata una "guerra cittadina con scene raccapriccianti".

“Ho visto persone che affiggevano manifesti in ogni angolo della città: muri di abitazioni, recinti, cabine telefoniche, su cartelloni non autorizzati e sui cassonetti dei rifiuti”. Ma anche squadre di attacchini che sfrecciavano per le vie del centro facendo cadere dai finestrini delle auto volantini e santini dei candidati, provocando l’emergere di una discarica a cielo aperto. “A Foggia la prima cosa da cambiare è la cultura” conclude.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento