Marasco: “Con me sindaco il Comune aderirà alla Fondazione Angelo Vassallo”

"Scegliere la legalità significa intraprendere l'unica strada che garantisce a Foggia di uscire dal pantano in cui si è arenata la crescita civile, culturale ed economica di questa città da vent'anni a questa parte"

Augusto Marasco

“Se diventerò sindaco, il Comune di Foggia aderirà alla Fondazione Angelo Vassallo”. È questo l’impegno assunto ieri sera da Augusto Marasco, durante il talk nel quale il candidato sindaco si è confrontato sul tema “Legalità e sostenibilità conviene” con Dario Vassallo, presidente della Fondazione “Angelo Vassallo – Sindaco Pescatore”, Francesco Tarantini, presidente di Legambiente Puglia, Luigi Iorio, responsabile nazionale legalità e giustizia del Psi, e Iaia Calvio, vice segretario provinciale del Pd e candidata sindaco di Orta Nova.

“Abbiamo bisogno di sindaci e di politici che intendano mettersi al servizio della comunità. La loro deve essere una missione fatta di onestà, lavoro, impegni concreti per restituire fiducia e una prospettiva di sviluppo vero, pulito, alle nostre città”, ha detto il fratello del sindaco di Pollica che fu il promotore della proposta di inclusione della dieta mediterranea tra i Patrimoni orali e immateriali dell'umanità dell’Unesco e, nel 2010, fu ucciso in un attentato di sospetta matrice camorristica. “Anche Foggia può riuscirci, certo – ha aggiunto Dario Vassallo – ma un sindaco non va soltanto eletto, bisogna sostenerne le azioni che vanno in direzione dello sviluppo attraverso il ripristino della legalità e delle regole del vivere civile. Ogni cittadino deve sentirsi partecipe, attivo e responsabile della rinascita del proprio Paese e di una città come Foggia”.

La terza delle quattro serate di “#inpiazza” era stata preceduta dall’adesione di Marasco alla campagna di Libera, “Riparte il futuro”, con la pubblicità della sua condizione patrimoniale e reddituale e soprattutto con l’impegno a promuovere, entro 200 giorni dall’elezione, atti concreti per prevenire e contrastare la corruzione.

L’adesione alla Fondazione Angelo Vassallo significa impegnarsi concretamente a fondare la propria azione politico-amministrativa su criteri di trasparenza, legalità, sostenibilità ambientale, reale coinvolgimento della cittadinanza. “Sono questi i temi su cui ho incardinato tutto il mio programma”, ha spiegato Marasco nella Sala Rosa del Palazzetto dell’Arte di Foggia, allestita con sedute e poltrone fatte di materiale e di rifiuti riciclati. “La legalità non è una formula astratta, è piuttosto il criterio di scelte trasparenti, verificabili – ha aggiunto il candidato sindaco del centrosinistra –, è una programmazione chiara per i servizi pubblici locali, tempi certi delle decisioni, una modernizzazione del governo del ciclo dei rifiuti che porti Foggia dal 3 al 60% nella raccolta differenziata, per abbattere del 50% l’ecotassa ed essere orgogliosi di una città più pulita, più bella”.

La Puglia è in ritardo sulla raccolta differenziata e Foggia lo è ancora di più – gli ha fatto eco il presidente regionale di Legambiente –. Vincere questa sfida significa sottrarre fatturato alla criminalità e far risparmiare soldi ai cittadini”. “Il lavoro sulla legalità comincia dal rispetto del nostro dovere di cittadini – ha sottolineato Iorio –. Bisogna affrontare le questioni della marginalità, della miseria, restituire possibilità di riscatto".

“Scegliere la legalità significa intraprendere l’unica strada che garantisce a Foggia di uscire dal pantano in cui si è arenata la crescita civile, culturale ed economica di questa città da vent’anni a questa parte”, ha continuato Marasco. “Riporterò i due terzi dei vigili urbani a operare per le strade, ma questo non basta. Occorre che ogni foggiano, che tutti i cittadini onesti e laboriosi di questa città concorrano alla rinascita di Foggia facendosi sentinelle della bellezza e delle speranze di futuro coltivate dalla nostra Comunità”.

Concetto ripreso da Iaia Calvio, due giorni fa insignita dal Premio Nenni, promosso per promuovere la buona politica, la democrazia e la pace: “La qualità dei nuovi sindaci e di consigli comunali realmente rinnovati deriva, in primo luogo, dalla qualità del voto, da quanta consapevolezza avranno i cittadini nelle loro scelte”, ha detto la vicesegretario provinciale del PD, ricandidata sindaco di Orta Nova dopo che, a gennaio scorso, fu sfiduciata per essersi opposta ad pratiche clientelari. “I sindaci possono fare tanto – ha aggiunto Calvio – ma per cambiare le nostre città bisogna ripristinare, come dice Augusto Marasco, il sistema delle regole del vivere civile e il senso di appartenenza a una comunità”.

Marasco annuncia anche il tema del terzo appuntamento di #inpiazza: “A dieci giorni dalla manifestazione civile portata fin dentro il quartier generale di Aeroporti di Puglia, sul ‘Gino Lisa’ continua a non registrarsi alcuna novità”. Il candidato sindaco di Foggia, Augusto Marasco, anticipa “la prima delle cose che dirò stasera al sottosegretario alle Infrastrutture, Umberto Del Basso De Caro”, ospite della terza serata di #inpiazza. “Deve finire – dice Marasco – questo festival dell’ipocrisia che prova a fare uscire dalla campagna elettorale un tema così rilevante”. “Tutti dobbiamo sapere – prosegue l’architetto – che, da quando il sottoscritto allora assessore, l’Amministrazione comunale e il Consiglio comunale di Foggia hanno onorato i loro impegni politici e amministrativi non si è più mosso niente e per responsabilità di Aeroporti di Puglia, partecipata al 99 e passa per cento dalla Regione Puglia”.

Questa sera alle 18, sempre nella Sala Rosa del Palazzetto dell’Arte di via Galliani, il tema della mobilità, della sostenibilità e dei fondi europei sarà discusso oltre che da Del Basso De Caro e dal presidente della Commissione Politiche UE della Camera dei Deputati Michele Bordo, da due protagonisti di questa dimensione che proietta Foggia nella cornice europea e mediterranea: l’amministratore delegato di LOTRAS, Armando De Girolamo, e Sebastiano Venneri, presidente di Vivilitalia la società costituita da Legambiente per accompagnare soggetti pubblici e privati in azioni per sviluppare il mercato del turismo sostenibile e ambientale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento