menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Leonardo Maruzzi

Leonardo Maruzzi

Bagno di folla per il candidato sindaco Maruzzi. Oltre al PD, con lui anche Cusmai e Liscio

Buona la “prima” del candidato sindaco centrosinistra di San Giovanni Rotondo. #Unacittàpercambiare, L’avv. Leonardo Maruzzi: “Il Comune non è un ufficio di collocamento, creiamo le condizioni di sviluppo”

Oltre 500 persone hanno affollato la sala del Cine-Teatro Palladino di San Giovanni Rotondo per la presentazione ufficiale di Leonardo Maruzzi candidato sindaco della coalizione di centrosinistra denominata #unacittàpercambiare.

Rifiuti come risorsa, efficienza della Pubblica Amministrazione, sostegno alle piccole medie imprese, cura della filiera istituzionale, creazione di opportunità per allentare la morsa della disoccupazione giovanile. I principali punti citati nel discorso del candidato sindaco che ha tenuto a precisare: “Il Comune non deve essere un ufficio di collocamento o essere utilizzato per lanciare vane promesse puntualmente disattese. Abbiamo tutte le carte in regola per essere una cittadina europea nei servizi e nell’efficienza della cosa pubblica”.

Maruzzi ha incassato anche il sostegno dell’onorevole Michele Bordo, del consigliere regionale Paolo Campo, del vice presidente della Provincia di Foggia, Rosario Cusmai, e quello di Pippo Liscio tra i maggiori esponenti del “civismo” di Capitanata.

“Quello che è accaduto a San Giovanni Rotondo può essere da lezione a tutte le realtà della provincia. Il progetto costruito dal centrosinistra intorno alla figura dell’avvocato Maruzzi è il segnale di una politica matura che ha messo da parte ambizioni personali e personalismi. San Giovanni Rotondo potrà contare su una filiera istituzionale che parte dal Gargano e arriva in Europa passando da Bari e Roma”, ha detto l’onorevole del Pd Bordo che ha ricordato anche la “stagione delle bombe. Con gli atti intimidatori ai danni di due consiglieri comunali. San Giovanni Rotondo deve essere ben altro”.

“Il centrosinistra è quello rappresentato qui stasera. Questa colazione troverà nel Pd, a tutti i livelli, un interlocutore presente e attento. Tante le sfide che attendono San Giovanni Rotondo e che potranno essere vinte solo se si mantiene alto l’entusiasmo e la voglia di fare”, ha sottolineato il consigliere regionale Campo. Sulla stessa lunghezza d’onda il vice presidente della Provincia Cusmai : “San Giovanni Rotondo ha tutte le carte in tavola per essere volano di un territorio molto più di quello comunale. Ruolo che non può essere svolto senza una Amministrazione seria, preparata e credibile”. Pippo Liscio, primo dei non eletti della lista del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, ha ricordato “come San Giovanni è oramai al centro dell’attenzione della politica a tutti i livelli. Per vincere bisogna proporre le cose da fare, gli attacchi e le denigrazioni lasciamole fare agli altri”.

Diversi gli applausi che hanno interrotto il discorso di Leonardo Maruzzi: “Parlare della mia città innanzi a centinaia di persona è stata un’emozione fortissima, pazzesca. Non avrei mai immaginato di riceve un abbraccio così forte dai miei concittadini. Non dobbiamo deluderli, dobbiamo essere sinceri e trasparenti. Andiamo avanti, senza mollare un centimetro, tutti insieme senza lasciare indietro nessuno”, è il commento finale di Maruzzi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento