menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piemontese e Bordo

Piemontese e Bordo

PD ko a Vieste, Serracapriola e Ascoli. “Determinante” a San Marco e Zapponeta: “Bilancio positivo”

Per Raffaele Piemontese e Michele Bordo, in attesa dei ballottaggi di Torremaggiore e San Giovanni Rotondo, il bilancio è positivo anche per le vittorie di De Vita a Casalnuovo Monterotaro e Nicola Gatta a Candela

Nonostante la debacle di Vieste e le sconfitte di Serracapriola ed Ascoli Satriano, il Partito Democratico provinciale si ritiene soddisfatto per l’esito delle votazioni: “Il bilancio è positivo” affermano il segretario provinciale Raffaele Piemontese e il coordinatore del Comitato di reggenza Michele Bordo. "Il numero di Comuni amministrati dal PD aumenta e il nostro partito conferma di essere la principale forza politica in Capitanata. Il PD era al governo solo in due realtà tra quelle chiamate al voto; dopo il primo turno sono già quattro” aggiungono.

Piemontese e Bordo sottolineano i successi ottenuti a San Marco in Lamis e Zapponeta: "Il Partito Democratico è stato determinante per le straordinarie vittorie di Michele Merla a San Marco in Lamis e di Vincenzo D'Aloiso a Zapponeta. In entrambi questi comuni la nostra affermazione è importantissima, visto che non era affatto semplice convincere l’elettorato, sfiduciato e arrabbiato anche per via del dissesto finanziario provocato dal malgoverno delle forze di centrodestra in questi anni”.

Soddisfazione è stata espressa anche per le vittorie di Pasquale De Vita a Casalnuovo Monterotaro e di Nicola Gatta a Candela: “Qui l’impegno elettorale dei nostri candidati al consiglio comunale avrà modo di esprimersi nell'attuazione del programma di governo”

Sconfitta di Ascoli Satriano. “Dispiace molto per la mancata conferma di Nino Danaro che, pur catalizzando risorse e progettualità importanti, ha provato su stesso quanto sia difficile amministrare ed essere rieletto, dopo il primo mandato, in un contesto di crisi. Ad Ascoli Satriano, come negli altri Comuni in cui gli elettori non hanno accordato la loro fiducia ai nostri candidati bisognerà fare una seria e serena analisi del voto per individuare soluzioni, in alcuni casi anche radicali, al difetto di consenso”

Debacle a Vieste. “Anche e soprattutto a Vieste, dove il voto ha fatto emergere tutte le criticità della scelta fatta a livello cittadino, già sottolineate dal Comitato provinciale di reggenza del partito. In un contesto tanto emblematico per la provincia di Foggia, sono prevalse energie molto interessanti, la cui carica innovativa era stata già osservata e colta da alcuni dirigenti provinciali del PD”.

Bordo e Piemontese concludono: “I ballottaggi di San Giovanni Rotondo e Torremaggiore, dove sono pienamente in corsa entrambi i candidati del centrosinistra Leonardo Maruzzi e Salvatore Leccisotti, saranno importanti per consentirci di fare un'analisi più compiuta dei risultati di queste elezioni. In questi due comuni saranno adesso fondamentali la mobilitazione e lo sforzo di tutto il gruppo dirigente del partito. Ci sono tutte le condizioni per vincere ed affermare anche qui il bisogno di cambiamento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento