Amministrative 2012, SEL Capitanata: “Bene dove il centrosinistra si presenta coeso e unito, ma…”

Appiattimento di alcuni partiti su posizioni “terzo poliste” limita la possibilità di una proposta politica che sia di sinistra e nel contempo alternativa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

sel_3_originalNel corso del Coordinamento Provinciale di SEL Capitanata tenutosi a Foggia il 26 marzo scorso, i membri del Comitato federale hanno approvato uno specifico documento politico in cui - analizzando la situazione nazionale e locale - si definisce e rappresenta la posizione del partito in considerazione del prossimo appuntamento elettorale di maggio 2012.

Nel testo accolto dal coordinamento, prendendo atto della volontà del Governo di “scaricare” sugli Enti Locali i costi della Crisi e valutando come l’attuale esecutivo non sia in grado di accogliere le richieste di sviluppo, di sostegno, di crescita, di difesa dei diritti e delle tutele dei cittadini e delle comunità locali, si considera che una delle conseguenze più nefaste della difficoltà di alcuni partiti (che sostengono il Governo) nel gestire localmente l’indirizzo politico dell’esecutivo, sia riscontrabile in un appiattimento degli stessi su posizioni “terzo poliste”, il che limita significativamente la possibilità (la speranza) di una proposta politica che sia di Sinistra e, nel contempo, alternativa.

Ciò premesso, in merito ai 16 comuni della Capitanata chiamati al voto, si esprime la più viva soddisfazione per quelle realtà nelle quali - grazie al contributo determinante di SEL - il centrosinistra si presenta unito e coeso. Allo stesso tempo, però, non possiamo mancare di manifestare rincrescimento per come si risolvono alcune situazioni particolari nelle quali l’atteggiamento di alcuni componenti la coalizione rischia di produrre fratture irreversibili tra i diversi soggetti del Centro Sinistra e non certo condurci alla vittoria.

Per quel che ci riguarda, il nostro partito vive - oggi - una fase di grande attenzione e fiducia: questo onere di rappresentanza non può esaurirsi in una mera azione amministratrice che non sia capace di promuovere istanze ulteriori, oltre quelle che provengono dalle comunità locali. E per assolvere tale funzione è necessario avviare una fase di strutturazione che veda la partecipazione ampia di tutte le sensibilità presenti nella nostra società, interloquendo con quel mondo variegato che sta al di fuori dei partiti stessi e che in essi non si riconosce. La costruzione del soggetto politico unitario della sinistra non può subire frenate né tentennamenti ed a tale impegno, SEL di Capitanata richiama anche il proprio gruppo dirigente regionale e nazionale.

Riteniamo che le prossime elezioni amministrative possano essere, in quest’ottica, un test  importante per valutare il livello di radicamento del nostro partito, la sua capacità di penetrazione nella società e di costruzione di alleanze politiche. Non nascondiamo, d’altronde, una certa preoccupazione sull’indirizzo strategico che alcune forze del Centro Sinistra intenderanno assumere a livello nazionale (con ovvi riflessi in ambito locale) rischiando di far perdere l’identità ad una Sinistra che vive una delicatissima fase di ricostruzione.

In considerazione di quanto sopra detto, noi consideriamo doveroso presentarci al giudizio elettorale trasmettendo quella che è la nostra forte (e vincente) sintesi alternativa in risposta alle istanze di crescita e sviluppo attraverso il Lavoro, la difesa dei diritti dei lavoratori (ed in tal senso abbiamo annunciato la nostra mobilitazione contro la riforma dell’art.18) e per la tutela e valorizzazione delle risorse culturali, umane, ambientali che caratterizzano il territorio.

Poiché pensiamo che la nostra forza sia proprio nella nostra “diversità”: nella nostra capacità di condividere e di ascoltare, nel nostro continuo impegno per la Legalità e per la Democrazia, nel nostro essere irriducibilmente di Sinistra.   

 

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento