Elezioni 2012, Angelo Cera: "Eletti tre sindaci Udc, partito aperto ai moderati"

Angelo Cera apre le porte dell’Unione di Centro a tutti i moderati dei vari schieramenti “per costruire insieme quel polo moderato che può creare una vera prospettiva per la Capitanata”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L’elezione di tre sindaci in Capitanata alle elezioni amministrative rappresentano non solo un grande successo, ma la stabilizzazione dell’elettorato udiccino in provincia di Foggia dopo le diatribe interne dei mesi scorsi”.

È quanto dichiara il segretario provinciale dell’Unione di Centro, on. Angelo Cera, all’indomani dell’elezione di tre sindaci in provincia di Foggia come Costanzo Di Iorio a Torremaggiore, Pierino Amicarelli a Vico del Gargano e Vito Di Carlo a Rignano Garganico, che fanno dell’UdC uno dei primi partiti in Capitanata.

“Il popolo dei moderati ha compreso che sono terminate le guerre intestine – sottolinea Angelo Cera –, e ha voluto dare credito allo scudocrociato ed ai suoi uomini eletti nelle istituzioni. Tuttavia il partito è aperto a tutti coloro che vogliano rendere più visibile la strategia di Casini e Cesa in provincia di Foggia.

Con i risultati ottenuti alle amministrative – continua il segretario provinciale dell’UdC – abbiamo dimostrato che c’era un popolo di moderati rimasto fuori dalla vecchia nomenclatura che costituiva l’ossatura fondamentale del partito, che oggi risulta vincente perché offre una politica visibile e coerente, presentando uomini maturi, ma non consumati, e nuovi volti, che insieme formano un formidabile esercito di persone serie e credibili, e le vittorie di Di Iorio, Amicarelli e Di Carlo ne sono la dimostrazione”.  Angelo Cera apre le porte dell’Unione di Centro a tutti i moderati degli schieramenti di centrodestra, centrosinistra e delle liste civiche, “per costruire insieme quel polo moderato che può creare una vera prospettiva per la Capitanata
I più letti
Torna su
FoggiaToday è in caricamento