"L'Udc col centrodestra in tutte le regioni". Imbarazzo tra i moderati pugliesi, Cera correrà con Emiliano

L'Unione di Centro nazionale annuncia il suo posizionamento per le prossime elezioni ma i Popolari hanno già depositato il simbolo a sostegno del governatore uscente. E il partito di Lorenzo Cesa fa parte del patto federativo dei moderati

Napoleone Cera

"In tutte le regioni correremo con gli alleati del centrodestra". L'Udc nazionale fa traballare dalla sedia i moderati pugliesi. "Siamo e resteremo convintamente nella stessa metà campo”, si legge ancora, tanto per rincarare la dose, nella velina pubblicata sul sito del partito e rilanciata sui social. In tutte le regioni, tranne una: la Puglia. E così del comunicato dell'ufficio stampa nazionale per l'eccezione pugliese vale solo un assunto: "il nostro posizionamento non subirà alcun cambiamento".

POPOLARI CON EMILIANO - Da che parte stava l'Udc pugliese - la stessa da dieci anni - si sa da una settimana. Il 12 giugno scorso l'assessore regionale al Welfare dell'Udc Salvatore Ruggeri e il collega all'Ambiente Gianni Stea di Puglia Popolare avevano annunciato di aver depositato il simbolo dei 'Popolari con Emiliano'. Il cartello nasce dal "collaudato patto federativo tra Puglia Popolare, l'Udc e il Centro Democratico di Bruno Tabacci e Angelo Sanza", con l'intento di aggregare i moderati pugliesi e frenare l'avanzata di "forme di populismo e radicalismo". Dentro c'è anche il consigliere regionale di San Marco in Lamis Napoleone Cera e poi "sindaci e amministratori dal Gargano al Salento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL QUI PRO QUO - Dietro la discrepanza, ci sarebbe un equivoco, a sentire Napoleone Cera. Sarebbe pronta una smentita del segretario nazionale dell'Udc Lorenzo Cesa. Il comunicato, secondo quanto riferito proprio dal consigliere regionale, sarebbe stato erroneamente attribuito all'Unione di Centro e redatto, invece, dalla Federazione dei democratici cristiani di Gianfranco Rotondi, la stessa che il 5 marzo scorso, insieme all'Udc, in una nota diffusa sempre dallo stesso ufficio stampa, faceva sapere che in Puglia avrebbe sostenuto il candidato del centrodestra e smentiva l'appoggio al governatore uscente.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento