Sulla barca di Fitto l'altra Lega di Caroppo, che ha pronto il Piano B: la lista del presidente

Centrodestra pugliese ancora nel limbo, ma per Fitto è solo questione di ore. E potrebbe imbarcarsi anche i caroppiani che non scoprono le carte. La base freme e attende che i vertici nazionali sciolgano le riserve

Andrea Caroppo e Raffaele Fitto

Il centrodestra pugliese è ancora nel limbo, nell'anticamera del tridente che dal comignolo continua a far uscire fumate grigio-nere. L'attesa comincia a diventare sfiancante per i candidati in pectore e i pretendenti che vorrebbero imbandire una campagna elettorale. Anche oggi, tanto per cambiare, si auspica un incontro decisivo a livello nazionale dei tre leader di Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia per sciogliere il nodo dei candidati alla presidenza della Regione di Puglia e Campania. Raffaele Fitto, imperterrito, intensifica la sua campagna elettorale social. Da giorni è quasi fatta. "Nelle prossime ore" è il refrain che tiene sulle spine la base. Non può che aspettare il verdetto chi punta alle liste del presidente e i partiti fremono per comporre il puzzle e definire le griglie di partenza.

Alla finestra ci sono anche i caroppiani, i seguaci dell'ex segretario della Lega pugliese, scomunicati ma formalmente ancora nel partito. Nonostante le strigliate e gli avvertimenti ai dissidenti, i maggiorenti del partito di Salvini non sembrano propensi alle epurazioni, alle porte della campagna elettorale. E forse aspettano che se ne vadano con le loro gambe. Il leader della corrente, l'europarlamentare Andrea Caroppo, non si sbilancia, prova a non far trapelare nemmeno un dettaglio del disegno, ma è indubbio che attenda l'esito dei tavoli nazionali. Si lascia scappare solo un "vediamo l'evoluzione delle prossime ore e poi tireremo le somme". A chi preconizza una trasmigrazione sic et simpliceter nel suo movimento Sud in Testa ricorda che "c'è sempre stato", è la sua rete da tanti anni, "quindi c'era, c'è e ci sarà". Scalpita per aprire ufficialmente la campagna elettorale ("Mi auguro si possa trovare una soluzione al più presto"). Non si sbottona nemmeno sui candidati, eppure provincia per provincia ha incontrato i suoi confermando le investiture. "Ci sono tanti amici che sono pronti", dice di straforo.

I ben informati sono pronti a metterci la mano sul fuoco che non torneranno sui loro passi. Lo strappo non si ricuce. Il piano B, ancora secretato ma avvalorato da insistenti rumors, sarebbe già pronto da un pezzo: sei nomi nella lista del presidente, una delle due di Raffaele Fitto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento