rotate-mobile
Politica

Elezioni provinciali, Leonardo Di Gioia difende Capitanata Civica: "Netta affermazione nei piccoli Comuni"

L'analisi dell'assessore regionale e ispiratore della lista civica, Leonardo Di Gioia. Malgrado il ridimensionamento dei numeri, "ben 134 amministratori ci hanno votati" ma pesa l'effetto Delrio

Capitanata Civica dimezza la sua rappresentanza a Palazzo Dogana, pur continuando a detenere la leadership rispetto al consigliere più suffragato in assoluto (Rosario Cusmai). E' l'esito del voto provinciale svoltosi ieri. Di seguito la dichiarazione dell'assessore regionale Leonardo Di Gioia.

“Il risultato delle elezioni provinciali premia il radicamento di Capitanata Civica quale forza politica identitaria e sempre attenta alle istanze del territorio. La riconferma di Rosario Cusmai, il candidato più suffragato nel voto ponderato, e la elezione di Angela Lombardi costituiscono un risultato lusinghiero”. “Ben 134 amministratori della provincia di Foggia, pari al 20% di sindaci e consiglieri comunali che si sono recati alle urne, hanno votato per i candidati di Capitanata Civica all’esito di un appuntamento elettorale per il rinnovo di un organismo di “secondo livello”, frutto di una riforma discutibile di riordino delle Province, dove non sono più i cittadini a scegliere i propri rappresentati a Palazzo Dogana e dove chi avrebbe più bisogno dell’Ente, come ad esempio i Comuni più piccoli - in cui l’affermazione dei “Civici” è stata netta - ha meno peso specifico di quelli più grandi. E’ doveroso ringraziare quanti hanno voluto testimoniare la loro fiducia nel nostro progetto politico che proseguirà nella propria azione di costante presenza sul territorio”, conclude l’assessore Leonardo Di Gioia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni provinciali, Leonardo Di Gioia difende Capitanata Civica: "Netta affermazione nei piccoli Comuni"

FoggiaToday è in caricamento