Forza Italia in Provincia con i movimenti civici. Di Mauro: “Centrato l’obiettivo dei due seggi”

La dichiarazione del coordinatore provinciale di Forza Italia, Raffaele Di Mauro. In Consiglio provinciale saranno Pasquale Cataneo e Joseph Splendido a rappresentare il partito azzurro

Raffaele Di Mauro (foto profilo FB)

“In elezioni in cui gli elettori sono relegati al ruolo di semplici spettatori, è del tutto azzardato celebrare la ‘classifica’ dei partiti con il maggior consenso, perché sono solo i cittadini a stilare con il loro voto la ‘graduatoria’ delle forze politiche e non gli accordi tra rappresentanti del ceto politico. È più corretto, quindi, parlare di partiti con un maggior numero di amministratori, circostanza prevedibile prima ancora che si aprissero le urne e testimoniata dal risultato finale. È sulla base di questa banale considerazione che l’esito delle elezioni per il rinnovo del Consiglio provinciale celebra una performance positiva per Forza Italia. Trattandosi di un semplice calcolo algebrico, che solo defezioni personali potevano modificare al ribasso, era chiaro sin dall’inizio che la platea dei nostri amministratori ci avrebbe consentito di ottenere non più di due seggi. La scissione che il nostro partito ha subìto nel recente passato ha purtroppo influito negativamente sulla geografia politica delle amministrazioni del territorio, che vede Forza Italia rappresentare oggi all’incirca il 16% degli amministratori di Capitanata”

Abbiamo dunque centrato l’obiettivo dei due seggi agevolmente, anche grazie alla costruzione di un’operazione politica di allargamento ai movimenti civici che si riconoscono nell’area politica e valoriale del centrodestra. Percorso che ha permesso ai loro esponenti di trovare una lista in cui candidarsi ed a Forza Italia di avviare un rapporto di collaborazione che oggi porta gli amici Joseph Splendido e Pasquale Cataneo, ai quali formulo le mie congratulazioni e rivolgo i miei auguri di buon lavoro, a rappresentare politicamente il nostro partito all’interno del Consiglio provinciale. Si tratta di una strategia politica che si è dimostrata valida e che è sarà opportuno confermare nel prossimo futuro, con Forza Italia che si candida autorevolmente ad essere la casa politica per i moderati che si considerano alternativi alla sinistra e a quelle forme di civismo collaterali al Partito Democratico.

Un grazie è doveroso rivolgerlo anche ai candidati non eletti, che con impegno hanno fornito il loro determinante contributo, rappresentando un patrimonio di idee, passione e competenza che è nostro compito ora valorizzare ed esaltare. Una considerazione, però, è d’obbligo alla fine di una competizione che ai nostri cittadini è apparsa a tratti surreale. La sciagurata riforma Delrio aveva declassato le Province ad Enti di secondo livello, passaggio intermedio finalizzato alla loro cancellazione con il referendum del 4 dicembre scorso. Oggi che quell’intenzione è stata bocciata senza possibilità di appello, sarebbe cosa buona e giusta riportare le comunità a scegliere i propri amministratori, superando questo assurdo ‘risparmio sulla democrazia’. Il 4 dicembre gli italiani si sono espressi chiaramente. Chi è al Governo ne prenda definitivamente atto e restituisca al più presto ai cittadini quel diritto che è stato loro sottratto”.

https://ssl.gstatic.com/ui/v1/icons/mail/images/cleardot.gif

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento