Tutti i foggiani che sognano l'Europa: spunta anche Massimo Casanova, il braccio destro di Salvini

Pare non essere solo una voce quella che vuole l'imprenditore romagnolo in campo per le imminenti elezioni europee nella circoscrizione Sud. Gli altri nomi in campo (per ora)

Da Nord a Sud della penisola si moltiplicano le iniziative del 21 marzo dedicate all’Europa. Soprattutto in casa PD. Da quelle parti Romano Prodi ha chiesto di esporre la bandiera blu con le stelle gialle. A riprova di quanto la partita del prossimo maggio sia ritenuta decisiva per le sorti politiche del continente. E si avvicina a grandi passi la data fatidica del duello tra sovranisti ed antisovranisti. Quando mancano due mesi, le intenzioni di voto degli italiani disegnano scenari molto diversi da quelli di cinque anni fa, quando Lega e M5S non avevano ancora raggiunto l’exploit. Oggi sono questi due i soggetti politici candidati a fare man bassa di consensi, seppur con proporzioni variabili a seconda delle circoscrizioni e con i sondaggi completamente ribaltatisi in meno di un anno a favore di Salvini, che al Sud potrebbe schierare il suo amico fraterno Massimo Casanova. E’ questa l’indiscrezione che circola in ambienti di centrodestra. L’imprenditore romagnolo con casa a Lesina sarebbe pronto a scendere nell’agone elettorale, sostenuto direttamente dal Capitano, partendo dalla Puglia di Caroppo (che non sarebbe più della partita) e dalla Capitanata di Splendido (che resta ancora in corsa, al momento, così come da annuncio in conferenza stampa), per giocarsi la partita nella più ampia circoscrizione Sud. Un modo per Salvini per puntellare anche il Meridione d’Italia con uomini di sua fiducia, direttamente “portati” dal Nord. La tripla preferenza consentirebbe comunque al foggiano Splendido di giocarsela la partita, anche se bisognerà prima capire quali saranno gli altri candidati per un partito che, al Sud, potrebbe arrivare fino a 4 seggi.  

Secondo Tecnè, infatti, la Lega raccoglie la maggior parte dei consensi al Nord Ovest e al Nord Est (in entrambi i casi sopra il 40%), ma ottiene ottimi risultati anche al Centro (vicinissima al 30%), al Sud (19%) e nelle Isole (17,3%). Per il Movimento 5 Stelle, al contrario, pochi i voti al Nord (meno del 17% sia a Nord Ovest che a Nord Est), meglio al Centro (23,4%) e dato decisamente migliore al Sud (37,8%) e nelle Isole (44%). Il Pd soffre proprio al Sud, dove non supera il 13,5%, mentre va un po’ meglio al Centro (21,5%) e si mantiene intorno al suo dato nazionale al Nord.

17 gli europarlamentari da eleggere nella circoscrizione Sud. Se il sondaggio dovesse corrispondere al dato più su calcolato, la ripartizione potrebbe essere la seguente: 5/6 M5S, 3/4 Lega, 3 PD, 1/ 2 Forza Italia, 1 Fdi /Fitto (candidato). E poi chiaramente ci sono i resti e le ‘reunion’ di queste ore sotto un unico vessillo per provare a superare lo sbarramento del 4%: da +Europa con Senso Civico di Pisicchio, probabilmente della partita, a Italia In Comune + Verdi con in campo il sindaco di Bitonto Michele Abbaticchio, alla sinistra progressista.

Oltre a Casanova/Splendido, da queste parti dovrebbero tornare ad essere della partita le uscenti Barbara Matera ed Elena Gentile, la prima in quota Forza Italia, la seconda in quota PD. Gli interrogativi si stagliano soprattutto sulla seconda, l’europarlamentare cerignolana, che, per quanto abbia un suo buon bacino di consenso, necessita della forza trainante del partito tutto (alla scorsa tornata, con la confluenza compatta del Pd pugliese drenò ben 140mila consensi, riuscendo ad essere eletta).  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In casa cinquestelle è ancora presto per fare nomi. Allo stato sono tutti aspiranti candidati, in  attesa delle selezioni dei cv da parte di Di Maio e della votazione online sulla piattaforma Rousseau. La provincia di Foggia non ha uscenti. In compenso ha una serie di autocandidature, prontissime a scendere in campo. Hanno ufficializzato la loro presenza i foggiani Mario Furore, Maria Cassitti, Sebastiano Carnevale, Carmela Signoriello, Alessandra Augelli di Castelluccio dei Sauri, Assunta Sabatino di San Giovanni Rotondo, Matteo Loguercio di Cerignola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi nel Foggiano e tre focolai (circoscritti). In Puglia 20 contagiati e nessun morto

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Omicidio a Cerignola: almeno 11 colpi d'arma da fuoco, così è stato ucciso Cataldo Cirulli detto 'Dino Str'ppen'

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • San Severo, esplosione nella fabbrica di fuochi Del Vicario: c'è un ferito. Il sindaco: "Preghiamo per Luciano"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento