Domenica, 21 Luglio 2024
Elezioni Comunali 2023 Anzano di Puglia

Campagna elettorale “all’insegna della tranquillità” ad Anzano: Lavanga solo alla meta

Il sindaco è pronto per il terzo mandato. Nella sua squadra amministratori uscenti e qualche new entry

“In questa tornata elettorale, per fortuna, non c’è astio, non ci sono litigi, non ci sono accese discussioni”. E non potrebbe essere altrimenti, perché non ci sono gli avversari. Paolo Lavanga, sindaco di Anzano di Puglia, ha già in pugno il terzo mandato, circostanza che, chiaramente, preferisce omettere.

In tre quarti d’ora di comizio, domenica scorsa, ha sbrigato la pratica di una campagna elettorale che, giustamente, definisce “all’insegna della tranquillità”.

Eppure, qualche sassolino dalla scarpa se l’è tolto in piazza, additando quello che descrive come un leone da tastiera. Di certo, i detrattori della sua amministrazione non hanno proposto un’alternativa. Il sindaco in carica parla di “un piccola minoranza”, due o tre persone, che sarebbero state comunque messe all’angolo.

Anche l’opposizione degli ultimi anni, strada facendo, ha spuntato le armi. “Oggi non ho una contrapposizione politica forte perché in questi anni ho seminato distensione, non ho fatto la guerra a nessuno, mi sono comportato da buon padre di famiglia con tutti, ho coinvolto anche le parti politiche avverse del passato. Se semini il bene, in una piccola comunità, poi lo raccogli”, si limita a dire Lavanga misurando le parole.

‘Solo per Anzano’, senza girarci intorno, però, è una lista civetta, vale a dire una lista amica che scaccia via la preoccupazione del quorum quando si corre da soli, sempre più in voga nei piccoli comuni. E se talvolta suscita clamore, in altri casi, semmai, provoca solo qualche imbarazzo. Nel caso di specie, è una lista di persone non avvezze alla politica, mettiamola così, che “dialoga per il bene del paese”. Comunque, esprimerà tre membri del Consiglio comunale.

Eletto per la prima volta nel 2013 all’età di 37 anni, Paolo Lavanga si è presentato agli anzanesi scorrendo le slide degli interventi degli ultimi 5 anni, appaltati o da appaltare, per oltre 15 milioni di euro. Passa in rassegna strade asfaltate, il rifacimento della caserma dei carabinieri per 450mila euro che nei prossimi giorni sarà inaugurata dopo il disco verde del Comando provinciale, il campo sportivo, il nuovo auditorium.

Ma a far scattare gli applausi più fragorosi del pubblico è una recente vittoria: l’assegnazione definitiva del medico di medicina generale. “La Regione Puglia ha dichiarato zona carente il comune - ha ricordato dal palco - pertanto il medico di medicina generale verrà ad Anzano per sempre”.

Per lui, in cima a tutti i risultati c’è l’ottenimento dell’autorizzazione per l’apertura dell’istituto superiore di Agraria. “Ritengo sia ancora più importante delle opere pubbliche – dichiara a FoggiaToday - perché avere la possibilità di un percorso formativo superiore, in un piccolo paese come il nostro, è un importante traguardo, che vale più di qualsiasi altra opera di cemento. La vocazione del territorio è prevalentemente agricola, pertanto abbiamo voluto puntare molto sull’istituzione di questo istituto superiore”.

Per i prossimi cinque anni, si ripromette di lavorare su quello che considera il principale problema della comunità, analogo a tanti borghi dell’entroterra: l’occupazione. Vuole provare a bloccare l’emorragia di giovani, “cercando di approfittare dell’opportunità del Pnrr, anche attraverso la collaborazione e l’unione con gli altri comuni, e delle Zes”. Si augura che transizione ecologica e comunità energetiche possano trascinare gli insediamenti produttivi nelle aree interne.

Scommette anche sulla mobilità lenta e sulla transumanza: “Noi abbiamo un segmento del Tratturo Regio Pescasseroli-Candela che attraversa il centro urbano – spiega Lavanga - La transumanza oggi è diventata Patrimonio dell’Umanità. Insieme alla transizione ecologica può essere oggetto di cospicui finanziamenti”.

A breve, il Comune acquisterà una zona boschiva oggi di proprietà di privati, e intende trasformare il polmone verde in un’area attrattiva dal punto di vista naturalistico. “Per troppi anni è stato vittima di incendi. Acquisendolo al patrimonio comunale, potremmo sfruttare il Pnrr per la riqualificazione ambientale – prosegue il sindaco Lavanga - Insieme al tratturo Regio Pescasseroli-Candela potrebbe essere un volano per il turismo”.  

‘Insieme per Anzano’ è la sua lista composta da Domenico Del Tiglio, attuale consigliere comunale; Carmine Di Paola, new entry; Antonio Giso, oggi assessore; l’unica donna, Nunzia Marciello; il vice sindaco Antonio Marotta; Mario Mastrullo, consigliere comunale; Simone Rattazzi, il più giovane del gruppo con i suoi 21 anni.

Il candidato sindaco della lista ‘Solo per Anzano’ è Michelantonio Marciello. Sono candidati alla carica di consigliere Maria Marinaccio; Carmine Raffaele; Domenico Formosi; Massimo Gallo; Elio Colella; Michele Cornacchia; Paolo Ziccardi; Mario Coppola.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campagna elettorale “all’insegna della tranquillità” ad Anzano: Lavanga solo alla meta
FoggiaToday è in caricamento