rotate-mobile
Giovedì, 25 Aprile 2024
Elezioni comunali 2021 Celenza Valfortore

Una poltrona da sindaco per due 'ex' a Celenza Valfortore: Venditti e Santoro provano a riprendersi la fascia tricolore

Entrambi gli avversari hanno già amministrato il Comune. Alle elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre cercheranno di tornare in sella

Già sindaci, ci riprovano: alle elezioni comunali del 3 e 4 gli elettori di Celenza Valfortore sceglieranno tra due ex.

Massimo Venditti, 52 anni, è stato sindaco dal 2012 al 2017. Ha passato gli anni successivi a capo dell'opposizione, senza fare sconti, fino a quando ha contribuito a mandare a casa anzitempo, a dicembre del 2020, l'amministrazione guidata da Luigi Iamele. Da più di nove mesi il Comune è affidato al commissario straordinario Ernesto Liguori.

"Il sorteggio è stato favorevole", la sua lista 'Alleanza Civica per Celenza' sarà l'ultima a chiudere la campagna elettorale, e si preoccupa soltanto delle previsioni meteo che annunciano un po' di freddo: "Fa niente, la politica riscalda", sorride. "Ci sono tutti i presupposti per andare a segno, perché è una bella squadra, sono davvero soddisfatto. Sono partito da settembre per riunire queste 5 donne e 5 uomini". Lo vede come uno scontro generazionale con il suo predecessore.

La sua priorità è ricostruire il Welfare e "stare vicino alle fasce deboli, in primis agli anziani e poi ai più piccoli: dovrebbero dare un premio a noi che siamo rimasti qua a vivere in questi paesi, perché facciamo tanti sacrifici. Abbiamo più di 250 cittadini che hanno superato gli 80 anni, e allora c'è da fare tanto in tema di Welfare". Ha sempre creduto nella rete virtuosa dei sindaci delle piccole comunità: "Da soli non si va da nessuna parte. Abbiamo fatto un bel percorso insieme, speriamo di riprenderlo".

Francesco Santoro, 75 anni, è stato sindaco prima di lui per dieci anni, dal 2002 al 2012. Guida quella che chiamano la 'lista del cuore': il simbolo è inequivocabile. È 'Per il bene di Celenza - Dignità. Progresso. Lavoro.', spiegato: avere a cuore il Bene di Celenza, per caratterizzarne la dignità, definirne il progresso, creare occasioni di lavoro. "Vogliamo che i celenzani tornino ad essere orgogliosi della propria cittadina in un clima di ritrovata serenità", è lo spirito che la anima.

Dopo quasi dieci anni, prova a riprendersi la fascia tricolore: "Non ho scelto io, a dire il vero - spiega Santoro - Ma sono stato invitato dalle forze che si erano coalizzate, anche spinto dagli iscritti del Partito Democratico, ad attivarmi in questa campagna elettorale. Hanno voluto che fossi io il candidato sindaco, quindi non è una mia volontà, è stata un'azione corale. Dal 2002 al 2012 avevamo lasciato segni molto ma molto positivi e avevamo lasciato il nostro paese come esempio per tutti quelli vicini. Così, si è deciso insieme di far uscire il nostro paese dal degrado e di portarlo a tempi migliori".

Vede la partita vincente. "La prima cosa che prometto è la trasparenza degli atti. Fino ad ora c'è stata una cattiva informazione sull'azione amministrativa". Si riferisce soprattutto ai rilievi della Corte dei Conti. L'altro obiettivo è "pagare tutti e pagare meno", combattendo l'evasione fiscale: "C'è stato un tasso di prelievo tributario veramente molto basso, il 37%, e questo non va bene, perché è una ingiustizia". Ha particolarmente a cuore anche la valorizzazione del territorio, "e quindi la rivalutazione del centro storico e del lago per il quale vi è un finanziamento di 5 milioni di euro".

Sono 9 i candidati della lista 'Per il bene di Celenza': Alessandro Codianni; Genny Cusano; Mariano Di Iorio; Donatella Fascia; Umberto Genovese; Michele Maddalena; Michele Perrella (detto Lillino); Lucia Romano; Pietro Romano.

Dieci i candidati della lista 'Alleanza Civica per Celenza': Francesco Abiuso; Angelo Boccamazzo; Maria Giovanna Grosso; Assunta Anna Iamele; Giuseppe Iamele; Marco Longano; Michela Melfi; Rosa Angela Polo; Marialucia Sgiarra; Luigi Spaventato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una poltrona da sindaco per due 'ex' a Celenza Valfortore: Venditti e Santoro provano a riprendersi la fascia tricolore

FoggiaToday è in caricamento