Soggetti politici e civici: il PD di Monte Sant'Angelo punta a una coalizione di rinascita civile ed economica

Dichiarazione congiunta del segretario provinciale del PD foggiano Raffaele Piemontese e dei coordinatori del circolo di Monte Sant’Angelo Generoso Rignanese, Giacomo Stuppiello e Giovanni Vergura

Piemontese e Rignanese

In vista delle prossime elezioni amministrative e dopo il commissariamento successivo allo scioglimento anticipato dell’attività di governo cittadino per infiltrazioni mafiose, il Partito Democratico è al lavoro per costruire una larga coalizione di rinascita civile ed economica attraverso la costruzione di una rete di soggetti politici e civici.

Si legge nel comunicato: “La comunità di Monte Sant’Angelo ha bisogno di attivare un processo di rinascita civile ed economica e di riappropriarsi per intero del proprio destino. E ciò anche al fine di contrastare con sempre maggiore forza l’aggressione mafiosa al territorio, tornata a manifestarsi nella sua forma più violenta. I militanti e i dirigenti del circolo del Partito Democratico intendono essere promotori di questo processo, a partire dalle prossime elezioni amministrative, e lo hanno ribadito nell’affollata e partecipata assemblea degli iscritti svoltasi nel pomeriggio di lunedì 20 marzo scorso.

L’idea condivisa è che si costruisca un’ampia e ramificata rete di soggetti politici e civici, capace di valorizzare idee e contributi programmatici di partiti e aggregazioni della società civile come del mondo del lavoro e dell’associazionismo, per esempio quelli emersi nel dibattito animato, in queste settimane, dai movimenti civici ‘La Città Nuova’, ‘Monte Riparte’ ed altri gruppi organizzati.

È innanzitutto di una profonda riflessione sul presente e il futuro di Monte Sant’Angelo che abbiamo bisogno per costruire un’alleanza capace di offrire ai cittadini il buon governo di cui abbiamo bisogno e che meritiamo. Dobbiamo impegnarci in una discussione aperta all’ascolto della cittadinanza, con il condiviso intento di coinvolgere le migliori energie della città e di attribuire loro il protagonismo che meritano.

Senza pregiudizi e senza rivendicazioni, il Partito Democratico propone questo approccio politico, costituendo in tempi strettissimi un tavolo di coalizione che si riconosca in un insieme di valori e obiettivi condivisi.

Il PD avanzerà una possibile leadership e la confronterà apertamente con le candidature che altri gruppi politici ed espressioni civiche hanno avanzato o vorranno avanzare, avendo un solo obiettivo da raggiungere: individuare la persona che meglio di tutte sia in grado di unire e di incarnare il progetto politico-programmatico. A partire da noi stessi, non anteporremo un nome al confronto e agli obiettivi che riconosceremo come comuni, sicuri che analogo atteggiamento di generosa apertura assumeranno tutti i soggetti che si sentiranno interpellati dal progetto per la rinascita civile ed economica di Monte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Mettiamo a disposizione della città e dei nostri futuri alleati la volontà e la passione che derivano dalla militanza nella forza democratica che in Capitanata gode del maggiore consenso elettorale ed è impegnata direttamente nel governo della Provincia di Foggia e della Regione Puglia”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Locale sovraffollato, multa e 5 giorni di chiusura dopo 70 giorni di stop forzato. Titolari si scusano: "Situazione ingestibile"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento