Politica

Centrosinistra e centristi moderati agli addii: "Non ci pieghiamo alla logica del 'questo o niente' dell'Altra Lesina"

Lesina Libera, sin dall'inizio, aveva rappresentato la necessità di individuare una persona terza per la corsa a sindaco: "Avevamo rinunciato a designare un candidato della nostra area"

"La scelta dell'Altra Lesina di designare unilateralmente il nome del candidato sindaco (ex tesserato della Lega) ha sacrificato la possibilità di un progetto comune". Le ragioni del divorzio di Lesina Libera sono speculari rispetto a quelle degli ex alleati che hanno ufficializzato la candidatura alle prossime elezioni amministrative d'autunno dell'avvocato Giovanni Florio. Si scambiano la medesima reciproca accusa di aver imposto una proposta.

L'associazione di centrosinistra ha appreso dalla stampa che il sodalizio con L'Altra Lesina si è sciolto. "Non si è riusciti ad arrivare a sintesi sul metodo con il quale convergere per la scelta del candidato sindaco", e questo nonostante riveli di aver rinunciato alla designazione di un candidato della propria area.

"Lesina Libera, sin dall'inizio, ha affermato con forza la necessità di individuare una persona terza, che non fosse espressione diretta di nessuno dei due gruppi politici e fungesse da collante tra le due componenti. L'Altra Lesina, dal suo canto, ha continuato ininterrottamente e sin dall'inizio di questo dialogo, a proporre solo un nome espressione diretta della propria area politica, rifiutando il confronto su qualsiasi altra proposta. Lesina Libera ha deciso di non piegarsi alla logica di 'o questo o niente' proposta dall'Altra Lesina, continuando a ricercare un candidato sindaco, espressione della società civile, e chiedendo un confronto sul programma".

Poi il gruppo lancia un monito: "Ricordiamo che i normali processi politici di cui si avvalgono due o più gruppi che intendono collaborare, si fondono e trovano la loro forza nei principi democratici. Chi intende amministrare un paese deve mostrare disponibilità, mettendo da parte le ambizioni personali".

Ognuno per la sua strada, e Lesina Libera sportivamente si limita a formulare un in bocca al lupo agli ormai ex alleati: "Non ci resta che augurare le migliori fortune agli amici dell'Altra Lesina, al loro candidato sindaco e a tutti i cittadini che decideranno di riporre fiducia nella loro proposta".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrosinistra e centristi moderati agli addii: "Non ci pieghiamo alla logica del 'questo o niente' dell'Altra Lesina"

FoggiaToday è in caricamento