‘Noi con l’Italia’ punta su Dell’Erba: “Il Governo investa sul territorio"

Secondo il noto imprenditore, con le infrastrutture necessarie la Capitanata potrebbe competere con le migliori realtà produttive del Paese creando occupazione ed evitando di perdere i suoi giovani talenti

Paolo Dell'Erba

Una candidatura al servizio del territorio per portare sui tavoli del Governo le istanze della popolazione, in primis la necessità di maggiori investimenti. Queste sono le priorità di Paolo Dell'Erba, candidato nella lista ‘Noi con l'Italia’ nel Collegio Puglia 4 alle elezioni del prossimo 4 marzo.

“Da imprenditore prima e da amministratore poi – spiega Paolo Dell'Erba –, conosco bene il territorio, le sue difficoltà ma anche le peculiarità, i suoi punti di forza e la caparbietà dell'imprenditoria locale. É necessario che ora sia il Governo a investire sul territorio realizzando le infrastrutture necessarie per creare sviluppo e occupazione”.

Secondo il noto imprenditore che da oltre 20 anni opera nel settore lapideo, già assessore ai Lavori Pubblici nel Comune di Apricena, con le infrastrutture necessarie la Capitanata potrebbe competere con le migliori realtà produttive del Paese creando occupazione ed evitando di perdere i suoi giovani talenti costretti ad emigrare verso territori che offrono maggiori opportunità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo bisogno di reti viarie e ferroviarie – prosegue Paolo Dell'Erba – per il trasporto delle merci, per consentire alle aziende di intrattenere scambi commerciali senza dovere fare i conti con le strade disastrate del  Sub Appennino. Non vanno sottovalutati inoltre i vantaggi derivanti dalla possibilità di infrastrutture destinate alla mobilità turistica stagionale e Religiosa come ferrovie, percorsi ciclorurali e trekking, porti turistici e un aeroporto in grado di rispondere alle esigenze dei professionisti quanto dei turisti. Dobbiamo permettere al territorio di superare anche il divario delle infrastrutture informatiche potenziando le occasioni di accesso ai servizi informatici delle aziende e dei giovani che vogliono investire in start up innovative. Questa è una sfida che ci deve vedere tutti impegnati per dare un nuovo volto al nostro territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento