Politica San Marco in Lamis

Dissesto finanziario, ora il PD sammarchese vuole la testa di Cera: “Dimettiti!”

Il Partito Democratico di San Marco in Lamis si dice contrario al dissesto finanziario e chiede le dimissioni del sindaco Angelo Cera

Il Partito Democratico di San Marco in Lamis ribadisce il suo “no” al dissesto finanziario e chiede la testa dell’on. Angelo Cera dopo “circa cinque anni di malgoverno”. “Il sindaco Cera e i soliti noti del “cerchio magico”, non sono riusciti a risolvere alcun problema della situazione finanziaria del Comune. Anzi, lor signori, hanno aumentato ed aggravato i problemi” la dura accusa dei democratici sammarchesi.

Rivela il PD locale: “Ecco cosa scriveva la Corte dei Conti nella delibera n. 154 del 2014, sulla base delle notizie fornite dalla stessa Amministrazione comunale: “la quota che alla data di redazione del piano (di rientro) era necessaria per evitare il dissesto ammontava, quindi, ad euro 7.247.038; alla data del 15 maggio 2014 tale cifra è ascesa ad euro 11.361.186. La situazione dell’Ente, quindi, appare in netto peggioramento”.

Pertanto, “di fronte alla confusione e ai tanti numeri dati sui conti del Comune”, per i democratici “l’attuale Consiglio comunale non è più in grado di redigere un credibile piano di risanamento”. E incalzano: “l’unico tentativo serio per evitare la dichiarazione di dissesto finanziario può derivare dalle dimissioni del sindaco e dalla conseguente nomina di un commissario straordinario, quale soggetto imparziale, che faccia piena luce sui conti del Comune e che adotti idonei provvedimenti per rimettere sulla strada del risanamento Palazzo Badiale”.

Concludono gli esponenti del Partito Democratico di San Marco in Lamis: “Il Consiglio comunale, convocato per lunedì 20 luglio, può essere la sede opportuna in cui il Sindaco, per senso di responsabilità e per il bene di San Marco, prenda atto, con umiltà, del suo fallimento e rassegni le proprie dimissioni”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto finanziario, ora il PD sammarchese vuole la testa di Cera: “Dimettiti!”

FoggiaToday è in caricamento