Il movimento cittadino "Progetto per Apricena" perde pezzi: ecco i nomi dei dimissionari

La situazione è degenerata un mese fa: "Si tratta di una scelta sofferta ma inevitabile, che trae origine dalla miope politica posta in essere da alcuni componenti del gruppo storico"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

L’incoraggiante risultato conseguito alle scorse elezioni amministrative, ha reso il libero movimento cittadino Progetto per Apricena un imprescindibile punto di riferimento politico per i tanti elettori apricenesi delusi dalle vecchie logiche politico-affaristiche.

"Negli ultimi tempi però, gli sforzi per la costruzione di un progetto politico alternativo, sono stati vanificati dall’improvviso cambio di rotta del Coordinamento, che, ricorrendo alla mera forza dei numeri e senza una vera e propria discussione democratica, ha messo seriamente a repentaglio l’indipendenza e l’autonomia di Progetto per Apricena".

Tale situazione è precipitata un mese fa, quando alcuni membri del nuovo Coordinamento, invece di discutere collegialmente sulla collocazione del Movimento nella prossima competizione elettorale, hanno preferito ratificare precedenti accordi presi fuori dal gruppo.

"Il prevalere di queste logiche, che non esitiamo a definire autoritarie - spiegano in una nota stampa - ha spinto molti membri del Coordinamento a dimettersi: ieri, Riccardo Cavallo, Antonio Di Carlo e altri soci fondatori, oggi Carla Amorusi, Maddalena Fratino (socio fondatore), Giovanni Lombardi (socio fondatore), Maria Mennuti, Raffaele Naracci e Giulio Rubino".

"Si tratta di una scelta sofferta ma inevitabile, che trae origine dalla miope politica posta in essere da alcuni componenti del gruppo storico. Essa ha portato alla rapida costruzione di una lista civica, assemblata alla men peggio, che generando equivoci e confusione nell’elettorato, rischierà di vanificare nello spazio di una tornata elettorale, anni di duro e faticoso lavoro politico".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento