Cerignola, Pece: "Sono pronto a dimettermi da segretario di Fli"

In una lettera inviata al primo cittadino, l'assessore al personale fa un passo indietro per risolvere la crisi politica della giunta di centrodestra

"Sono disponibile a lasciare la segreteria cittadina di Futuro e Libertà pur di risolvere una crisi che potrebbe portare alla fine di quest'esperienza amministrativa". Con queste parole l'assessore Enzo Pece esprime la sua volontà di trovare una soluzione al problema politico sollevato da alcune settimane dai quattro consiglieri del Pdl Gerardo De Feudis, Sabino Laguardia, Nicola Netti e Salvatore Morano, i quali, sottolineando l'incompatibilità politica di Pece con la giunta, avevano chiesto la sua estromissione dalla squadra di governo al sindaco Antonio Giannatempo.

Questo il testo della lettera scritta al primo cittadino: 'Caro Antonio, nel ringraziarti per la fiducia alla mia persona con la nomina di assessore, ti ricordo che hai già le mie dimissioni firmate sin da quando mi sono insediato. I consiglieri dissidenti, oltre il gruppo consiliare del Pdl e tu stesso, asserite che non posso ricoprire il ruolo in giunta e, contemporaneamente, essere referente del Partito di Futuro e Libertà a Cerignola. Se la "vera" motivazione politica fosse questa, e non altre meno nobili, sono pronto ad abbandonare l'incarico di segretario del Fli'. Un incarico accettato, aggiunge Pece  "per non disperdere una parte di elettorato che, diversamente, sarebbe stato perso dal centrodestra di Cerignola. Dico tutto questo perchè anche io, come te, "Amo Cerignola" e voglio continuare a dare il mio contributo alla città come tecnico esterno di tua fiducia".

Giannatempo si dice più che soddisfatto dell'apertura di Pece: 'E' un gesto che apprezzo molto. La scelta di Pece, che si è già dimesso da segretario del Fli, consente di restituire serenità a una maggioranza e una giunta che devono continuare a lavorare nel miglior modo possibile per risolvere i tanti gravi problemi irrisolti di Cerignola, una città che non può correre il rischio di essere nuovamente commissariata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento