menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Piazza Municipio a San Severo

Piazza Municipio a San Severo

San Severo, consulta dello Sport snobbata e mai convocata: si dimettono tutti

I componenti della Consulta dello Sport si sono dimessi: “Iniziative rimaste sulla carta, suggerimenti mai presi in considerazione”

Un progetto “fallito a causa di una politica che non ha saputo guardare al di là delle vecchie logiche”. E’ questa la motivazione che ha spinto quattordici membri del Consiglio direttivo della’Consulta dello Sport’ di San Severo a rassegnare le dimissioni: “Credevamo che l’iniziativa nata proprio su sollecitazione degli sportivi locali avrebbe consentito di migliorare, incentivare e valorizzare la pratica dello sport in città”.

La Consulta in realtà non è mai stata convocata come previsto dalla Statuto, ma attraverso messaggi telefonici: “Questione sollecitata più volte, che volutamente ha sminuito il ruolo di un organo istituzionale”. Inoltre – aggiungono – “i suggerimenti sulle varie iniziative non sono mai stati presi in considerazione” (vedi l’utilizzo delle palestre scolasiche e la notte bianca dello sport, nonostante l’impegno di quest’ultima nel proporre iniziative).

Secondo gli ormai ex membri “l’amministrazione comunale ha stanziato risorse a disposizione del mondo sportivo per poche fortunate società, senza tener conto che all’interno della Consulta sono presenti associazioni sportive e dilettantistiche con numerosissimi iscritti, alcuni dei quali hanno conseguito il titolo di campioni mondiali”

Ricordano i componenti dimissionari che “uno degli obiettivi della Consulta era proprio quello di fare rete, collaborare con le istituzioni e consentire che le poche risorse a disposizione venissero destinate non solo alle grandi società che già ususfruiscono di un numero considerevole di utenti paganti e di importanti sponsorizzazioni. “Ciò che più ci preme evidenziare è che nel corso di questo prima anno di vita tutte le iniziative previste dallo Statuto e proposte dai membri sono rimaste sulla carta, senza alcuna differenza rispetto al passato”.

Lucia Ercolino, Luigi Dirodi, Martino Pistillo, Savino Bucci, Marida Damiani, Caterina Pierri, Carmen Fiano, Antonella Magnifico, Luigi Sponcichetti, Renato Fiore, Laura Liguori, Vanio Tricarico, Stefano Villani e Raffaele Sernia (Palma Lionetti è decaduta) concludono così: “Avevamo un sogno, ma se questi sono i risultati preferiamo continuare a sognare senza la presenza delle istituzioni, che dovranno dar conto del proprio operato non di certo a noi, ma all’intera collettività”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento