Politica

Si è dimesso il presidente della Fiera di Foggia: la lettera a Michele Emiliano

Questa la decisione di Fedele Cannerozzi. L’Ente va “verso la privatizzazione dell’attività fieristica e la conseguente profonda trasformazione della sua attività istituzionale”

Il presidente dell’Ente Fiera di Foggia si è dimesso. Dopo sei anni Fedele Cannerozzi lascia per consentire al governatore della Regione Puglia di scegliere una nuova guida che “potrà portare a compimento le scelte politiche che assumerai”

LA LETTERA DI DIMISSIONI. “Ritengo che sia giusto ed irrinunciabile che il nuovo governo regionale da te presieduto abbia la piena libertà di determinare la guida di un presidio unico e prezioso per la storia e per il futuro di questa terra di Capitanata. L’Ente Fiera di Foggia si trova nell’imminenza di attraversare passaggi decisivi: la privatizzazione dell’attività fieristica e la conseguente profonda trasformazione della sua attività istituzionale; la ormai prossima ripresa dei lavori per la realizzazione del nuovo ingresso e del parcheggio sotterraneo; la riprogettazione – resa necessaria dalla privatizzazione dell’attività e possibile dalla realizzazione del nuovo ingresso – del quartiere fieristico.

E’ pertanto doveroso da parte mia – sebbene da te non richiesto – consentirti di guidare tali processi attraverso un presidente dell’Ente che sia da te liberamente scelto tra chi riterrai potrà portare a compimento le scelte politiche che assumerai. Dopo sei anni di impegno e di duro lavoro, che per un lungo periodo ha assunto il carattere della quasi esclusività, è giunto ormai  il tempo di terminare il mio impegno istituzionale al servizio della mia comunità e di riprendere a tempo pieno la mia attività professionale.

Lascio con l’orgoglio di aver contribuito a far si che, pur tra evidenti difficoltà ed inevitabili errori, la Fiera di Foggia abbia continuato ad esistere ed oggi ancora continui ad essere una fantastica opportunità, una non sopita speranza, un potente strumento per il sistema economico e per quello istituzionale della provincia di Foggia e dell’intera Regione Puglia. Lascio confidando che tali opportunità siano colte e praticate dal tuo governo regionale grazie anche al contributo di idee e di iniziative che l’eccezionale ed autorevole presenza foggiana nella tua giunta saprà offrire.

Lascio, infine, confidando che tali opportunità siano raccolte dai soci fondatori della Fiera e, soprattutto, dal sistema d’impresa e dalle sue organizzazioni politiche ed istituzionali che sono, a mio parere, i protagonisti principali del futuro della Fiera. Ringrazio con particolare gratitudine il presidente Nichi Vendola che ha voluto offrirmi l’opportunità di servire il mio territorio e la mia gente con una responsabilità che, in cuor mio, ritengo di aver esercitato correttamente nelle condizioni date.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si è dimesso il presidente della Fiera di Foggia: la lettera a Michele Emiliano

FoggiaToday è in caricamento