menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Zapponeta ghigliottina la Tari: il primo 'regalo' alla città della nuova Amministrazione

La decisione è giunta nel primo Consiglio comunale operativo dopo l'insediamento del 21 luglio scorso. Soddisfatto il sindaco Vincenzo D'Aloisio: "Siamo l’unico Comune in Provincia di Foggia ad aver abbassato la Tari"

Il Consiglio comunale di Zapponeta ghigliottina la Tari, soddisfatta l’assise: “Un risultati importante, raggiunto dall’unico Comune in provincia di Foggia”. La decisione è giunta nel primo Consiglio comunale operativo dopo l’insediamento del 21 luglio scorso.

Tra i punti all’ordine del giorno, la lettura e approvazione verbali sedute precedenti, la presentazione delle linee programmatiche di mandato, l’approvazione del nuovo Piano Industriale per la raccolta differenziata e conferimento rifiuti, l’approvazione delle nuove tariffe Tari 2016 e, come quinto ed ultimo punto, la salvaguardia degli equilibri di bilancio e assestamento generale di bilancio. Gli accapi hanno visto l’approvazione all’unanimità, tranne che per l’ultimo.

“La notizia importante è che l’attuale Amministrazione, con il Consiglio comunale dell’altro ieri, ha diminuito la tassa sui rifiuti. Siamo l’unico Comune in Provincia di Foggia ad aver abbassato la Tari – ha detto soddisfatto il sindaco di Zapponeta, Vincenzo D’Aloisio. Infatti, il giorno dopo le elezioni ci siamo subito impegnati a dare indirizzo alla società che si occupa del servizio di igiene urbana (l’ASE SpA di Manfredonia) di procedere alla rimodulazione del piano industriale. Piano che oggi è all’incirca inferiore di 100 mila euro rispetto a quello originario, predisposto durante la vecchia Amministrazione, e inferiore di 52 mila euro rispetto alla passata gestione commissariale”.

“Con questo atto, quindi – ha fatto sapere D’Aloisio - oggi rimettiamo in circolo, tra i cittadini di Zapponeta, 52 mila euro”. Ed ha concluso: “Dal 3 ottobre, inoltre, daremo avvio alla raccolta differenziata, dopo una campagna di sensibilizzazione che verrà effettuata negli istituti scolastici e alla popolazione già dagli inizi di settembre. Se la cittadinanza risponderà in modo positivo alla differenziata, così come immaginiamo, ci porterà già dall’anno prossimo ad ottenere una diminuzione della tassa in modo ancora più consistente, sino a raggiungere nell’arco della nostra legislatura quasi un dimezzamento”.

Gli ultimi tre mesi del 2016 saranno un banco di prova per questo nostro obiettivo. Il messaggio per la campagna informativa sarà: più si ricicla meno cara sarà la Tari. Nei prossimi giorni, sarà recapitata nelle cassette postali dei cittadini la tassa ricalcolata. Non ci sarà alcuna mora. Per chi, invece, ha già provveduto al pagamento della prima rata, l’importo sarà stornato dalla nuova TARI 2016.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento