Leghisti foggiani digiunano per il 'Capitano' Salvini. Con Cusmai aderisce anche Casanova: "Io sto con lui"

Matteo Salvini a processo sul caso Gregoretti. Sul sito Digiunopersalvini.it è possibile aderire all'iniziativa. Ci sarebbe un altro motivo nascosto

"Aderisci anche tu a un giorno di #digiunoperSalvini. Compila tutti i campi e premi "Aderisci". Attenzione! Riceverai un'email con un link da cliccare: solo dopo questa operazione la tua sottoscrizione sarà valida e verrà mostrata sul sito". Sono circa 4mila, al momento, le adesioni pervenute in segno di solidarietà al leader della Lega che "rischia la galera per aver difeso la Patria" (questa la tesi difensiva dei leghisti e dell'ex ministro dell'Interno).

La risposta dei foggiani al 'Digiuno per Salvini'

"Io sto con lui e digiunerò per un giorno in segno di solidarietà" si legge sull'iniziativa lanciata dal sito del partito di via Bellario Digiunopersalvini.it, in segno di protesta, contro la messa in stato di accusa del 'Capitano' per il caso Gregoretti.

"Stasera cena sostanziosa, domani io digiuno! Grazie per tutto il vostro affetto, i processi non ci fermano: io non mollo" (Matteo Salvini su Facebook il 20 gennaio 2020)

In Capitanata si registrano varie adesioni, su tutte spiccano quelle dell'eurodeputato e braccio destro di Salvini, Massimo Casanova, e di Daniele Cusmai, segretario provinciale del partito. "Digiuno nel nome di un’Italia che deve avere il diritto di difendere i suoi confini, il suo lavoro, la sua cultura, le sue bellezze, la sua storia, la sua sicurezza e la sua identità. Siamo già migliaia. Matteo Salvini rischia la galera per aver difeso la patria. Io sto con lui. Aderite a Digiunopersalvini.it, amici. Facciamo sentire la nostra vicinanza al Capitano" l'appello del proprietario del Papete residente a Lesina sul Gargano.

Non è sfuggito ai colleghi di Today l'altro motivo che si nasconderebbe dietro a questa richiesta, ovvero lasciare i propri dati personali e la propria e-mail che - come si legge nel regolamento - verrà poi usata anche per altri fini che esulano dalla capagna denominata “#digiunoperSalvini..."

Come si legge infatti i dati personali saranno altresì usati per

1. gestire la raccolta firme per la campagna denominata “#digiunoperSalvini”;

2. all'invio di materiale illustrativo, di aggiornamento sulle novità, iniziative e attività del Partito (materiale informativo e comunicazioni di promozione elettorale e politica, informazioni su manifestazioni, incontri, assemblee, dibattiti, conferenze, convegni e simili, pubblicazioni o altro, attraverso l'invio di posta tradizionale, posta elettronica, sms, mms o attraverso contatti telefonici) ed in generale a condividere proposte programmatiche di natura politica;

3. ad assolvere a specifiche richieste da parte dell'interessato;

4. all'accertamento, esercizio e difesa dei diritti di LpSP in sede giudiziale e stragiudiziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Blitz antidroga nell'alto Tavoliere: una dozzina di arresti e perquisizioni nell'operazione 'Jolly'

Torna su
FoggiaToday è in caricamento