Sul difensore civico insorge l'opposizione a Palazzo Dogana

L'ufficio resta vuoto. Cento domande chiuse nel cassetto. Si disattendono le richieste dei cittadini nonostante la sollecitazione del prefetto Nunziante

 Il difensore civico è una figura di garanzia a tutela del cittadino, che ha il compito di accogliere i reclami non accolti in prima istanza dall'ufficio reclami del soggetto che eroga un servizio. In Italia, solo il difensore civico comunale è stato soppresso dall'art 2 comma 186 lettera a) della Legge 191/2009, dal Decreto Legge 2 del 2010, convertito in Legge 42 del 2010.


La Provincia di Foggia fa una legge fai da te. Nonostante siano passati due anni dal termine ultimo per la presentazione delle candidature e soprattutto in considerazione dell’impegno assunto da tutti i capigruppo di maggioranza e opposizione con il presidente Enrico Santaniello, la giunta Pepe preferisce disattendere la sollecitazione a procedere del prefetto Nunziante e le cento domande dei cittadini ancora chiuse nel cassetto.

Dai banchi dell’opposizione e soprattutto dalle parole del consigliere provinciale e responsabile Enti Locali del Pd di Capitanata, Rino Pezzano, scatta l’allarme Nicandro Marinacci. Sarebbe lui il comandante di una nave che traballa sempre più. Un equilibrio instabile che fa insorgere le forze politiche di minoranza al grido “Elezioni anticipate”!
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • "Irresponsabile incoraggiare la didattica in presenza". Appello di Emiliano al mondo della scuola. "La mia non è una crociata"

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

Torna su
FoggiaToday è in caricamento